La Natività mistica, 
Dipinto da Sandro Botticelli (1445-1510),
Dipinto intorno al 1500,
Olio su tela,
© Galleria Nazionale, Londra

La Natività mistica, 
Dipinto da Sandro Botticelli (1445-1510),
Dipinto intorno al 1500,
Olio su tela,
© Galleria Nazionale, Londra

Vangelo del 25 dicembre 2019

Il Verbo si fece carne e visse tra noi

Giovanni 1:1-18

In principio era il Verbo; il Verbo era con Dio e il Verbo era Dio. In principio era con Dio. Per mezzo di lui sono nate tutte le cose, nessuna cosa ha avuto il suo essere se non per mezzo di lui. Tutto ciò che è nato ha avuto vita in lui e questa vita era la luce degli uomini, una luce che brilla nelle tenebre, una luce che le tenebre non possono sopraffare.

Venne un uomo, mandato da Dio. Si chiamava Giovanni. Venne come testimone, come testimone che parlava a nome della luce, affinché tutti credessero attraverso di lui. Non era la luce, ma solo un testimone che parlava a nome della luce. Il Verbo era la vera luce che illumina tutti gli uomini; e stava venendo nel mondo. Era nel mondo che aveva il suo essere attraverso di lui, e il mondo non lo conosceva. Venne nel suo dominio e i suoi non lo accettarono. Ma a tutti coloro che l'hanno accettato ha dato il potere di diventare figli di Dio, a tutti coloro che credono nel nome di colui che è nato non da stirpe umana, né per impulso della carne o per volontà dell'uomo, ma da Dio stesso.

Il Verbo si è fatto carne, ha vissuto in mezzo a noie vedemmo la sua gloria, la gloria che è sua in quanto Figlio unigenito del Padre, pieno di grazia e di verità. Giovanni appare come suo testimone. Egli proclama: 'Questo è colui di cui ho detto: Colui che viene dopo di me mi precede perché esisteva prima di me". Infatti, dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto - sì, grazia in cambio di grazia, poiché, sebbene la Legge sia stata data attraverso Mosè, la grazia e la verità sono venute attraverso Gesù Cristo.

Nessuno ha mai visto Dio; è il Figlio unigenito, il più vicino al cuore del Padre, che lo ha fatto conoscere.

Riflessione sulla pittura

"Il Figlio di Dio si è fatto uomo per consentire agli uomini di essere figli di Dio". - C.S. Lewis

Buon Natale a tutti voi. Con la nascita di Nostro Signore Gesù Cristo, il nostro Dio infinito è entrato nel nostro mondo finito a Betlemme.
In una notte fredda e limpida, illuminata da stelle luminose, nacque l'incarnazione dell'amore perfetto!

"Christus natus est nobis: venite, adoremus".

"Cristo è nato per noi: venite, adoriamolo".

 

Che la gioia del Natale, che canta la nascita del Salvatore, sia un giorno speciale per tutti voi, le vostre famiglie, i vostri amici e i vostri cari.

Che la bellezza, la pace, il calore e la gioia vi circondino! Buon Natale!

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Letture relative a Giovanni 1:1-18

23 maggio 2022

Giovanni 15:26-16:4

Lo Spirito di verità che viene dal Padre,...

5 gennaio 2021

Giovanni 1:43-51

Tu sei il Re di Israele

2 gennaio 2022

Giovanni 1:1-18

In principio era il Verbo, e il Verbo era...

25 dicembre 2021

Giovanni 1:1-18

Il Verbo si fece carne e visse tra noi

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

Skip to content