Tre amorini che giocano con rami di vite,
Incisione di Louis Félix de la Rue (1731-1765),
Dopo François Boucher (1703-1770),
Metà del 18° secolo
Acquaforte e incisione su carta
© Metropolitan Museum, New York

Tre amorini che giocano con rami di vite,
Incisione di Louis Félix de la Rue (1731-1765),
Dopo François Boucher (1703-1770),
Metà del 18° secolo
Acquaforte e incisione su carta
© Metropolitan Museum, New York

Vangelo del 18 maggio 2022

Io sono la vite, voi i tralci

Giovanni 15: 1-8

Gesù disse ai suoi discepoli:

Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo.

Ogni ramo in me che non porta frutto lo taglia, e ogni ramo che porta frutto lo pota per farlo portare ancora di più. Voi siete già potati per mezzo della parola che vi ho detto. Fate la vostra casa in me, come io faccio la mia in voi. Come un tralcio non può portare frutto da solo, ma deve rimanere parte della vite, così anche voi non potete farlo se non rimanete in me.

Io sono la vite, voi i tralci.

Chi rimane in me, con me in lui, porta frutto in abbondanza; perché staccati da me non potete fare nulla. Chi non rimane in me è come un ramo che è stato gettato via - appassisce; questi rami vengono raccolti e gettati sul fuoco, e vengono bruciati. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, potete chiedere ciò che volete e lo otterrete. È a gloria del Padre mio che voi portiate molto frutto, e allora sarete miei discepoli".

Riflessione sull'incisione

La nostra lettura del Vangelo è di nuovo tratta dal racconto di Giovanni di ciò che Gesù disse ai suoi discepoli la notte prima di morire. Vuole assicurare loro che oltre la sua morte e risurrezione rimarrà in comunione con loro. L'immagine che dipinge della vite e dei tralci è un'espressione perfetta della profondità della sua comunione con i suoi apostoli e con tutti noi. I tralci non sono nulla senza il tronco della vite.

Ma siamo noi stessi che spesso ci stacchiamo dalla vite. Pensiamo di poter fare le cose da soli. Ma l'invito è sempre lì per tornare a lui e per riattaccarci alla vite. Quando lo faremo, raggiungeremo il nostro pieno potenziale e diventeremo le persone che Dio vuole che siamo.

La nostra incisione della metà del XVIII secolo da François Boucher mostra tre putti che tengono dei rami di vite. Mentre questa può essere un'allegoria dell'autunno nella tipica maniera rococò, può anche essere letta come se i putti stessero cercando di riattaccare alla vite i rami persi. Mentre Parigi era sull'orlo di una rivolta, re Luigi XV e la sua corte abbracciarono con entusiasmo François Boucher e i suoi soggetti frivoli e idealizzanti. Questo soggetto di putti paffuti e carini avrebbe divertito il pubblico elegante e aristocratico per il quale furono realizzati.

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Abbonarsi
Notifica di
6 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien(@marispiro)
4 mesi fa

Ooh, siamo su un rotolo rococò, credo! Non è di mio gusto, mi dispiace.
L'analogia con la vite è valida. Spesso mi accorgo di non "portare frutto" e questo è un campanello d'allarme.

Charles Marriott
Membro
Charles Marriott(@chazbo)
4 mesi fa

Mi chiedo cosa sia successo al nostro amico Rufus Firefly.

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien(@marispiro)
4 mesi fa
Rispondi a  Charles Marriott

Sì, Rufus e Maria dai Paesi Bassi.... vorrei che si affacciassero. Prima c'era una piccola comunità comunicativa e in crescita. Questa è una dimensione che non c'è più, il che è triste. Saluti Chazbo.

Julia Deal
Membro
Julia Deal(@julia-deal)
4 mesi fa

Sono curioso di sapere come è stata realizzata questa immagine... "incisione e acquaforte su carta".... Come si fa a incidere su carta? O è stata incisa su qualcos'altro e poi trasferita su carta?
Scusate la mia ignoranza artistica!

Charles Marriott
Membro
Charles Marriott(@chazbo)
4 mesi fa
Rispondi a  Julia Deal

Credo che si incida con l'acido su una lastra di rame e poi si stampi il motivo inciso sulla carta con l'inchiostro. Se siamo fortunati, Patrick ci darà qualche informazione in più...

Julia Deal
Membro
Julia Deal(@julia-deal)
4 mesi fa
Rispondi a  Charles Marriott

Grazie!

Letture relative a Giovanni 15: 1-8

23 aprile 2020

Giovanni 15:18-21

Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi

14 maggio 2022

Giovanni 15:9-17

Vi chiamo amici

14 maggio 2021

Giovanni 15:9-17

Siete miei amici se fate quello che vi comando

23 luglio 2021

Giovanni 15:1-8

Ogni ramo che porta frutto lo pota

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

Passa al contenuto