Il sarcofago dogmatico (noto anche come ilSarcofago della Trinità),
Eseguito intorno al 330 d.C,
Scoperto nel XIX secolo nella Basilica di San Paolo fuori le Mura, Roma,
© Musei Vaticani, Città del Vaticano

Il sarcofago dogmatico (noto anche come ilSarcofago della Trinità),
Eseguito intorno al 330 d.C,
Scoperto nel XIX secolo nella Basilica di San Paolo fuori le Mura, Roma,
© Musei Vaticani, Città del Vaticano

Vangelo del 12 giugno 2022

Solennità della Santissima Trinità

Giovanni 16:12-15

Gesù disse ai suoi discepoli:

Ho ancora molte cose da dirvi, ma sarebbero troppe per voi ora.

Ma quando verrà lo Spirito di verità, egli vi condurrà alla verità completa.Poiché egli non parlerà come da se stesso, ma dirà solo ciò che ha imparato; e vi dirà le cose che verranno.

Egli mi glorificherà, poiché tutto ciò che vi dirà sarà preso da ciò che è mio. Tutto ciò che il Padre ha è mio; per questo ho detto: Tutto quello che vi dirà sarà preso da ciò che è mio".

Riflessione sull'antico sarcofago romano

Nel Vangelo di oggi, Gesù preannuncia la venuta dello Spirito Santo e così facendo ci dà un'idea della Santissima Trinità. Il ruolo dello Spirito Santo è quello di condurci alla verità completa e di glorificare il Figlio. Il Figlio a sua volta riceve tutto dal Padre e così lo Spirito Santo ci aiuta ad ascoltare la Parola del Padre. Siamo quindi invitati a riflettere su questa intima comunione della Trinità.

Nella Chiesa primitiva, l'arte veniva utilizzata per spiegare i misteri della fede cristiana. Il Sarcofago dogmatico, conservato in Vaticano e datato intorno al 330 d.C., è la prima rappresentazione artistica della Trinità. Dopo l'Editto di Milano, firmato da Costantino e Licinio nel 313 d.C., il cristianesimo fu più facilmente tollerato nell'Impero Romano e la Chiesa si rafforzò e poté esprimersi meglio. Il sarcofago prende il nome dai chiari riferimenti ai dogmi del Concilio di Nicea, svoltosi nel 325 d.C..

Ho evidenziato in rosso l'angolo superiore sinistro del sarcofago, dove è raffigurata la Trinità. Qui vediamo quella che riteniamo essere la prima rappresentazione conosciuta di Dio come Trinità di persone. La figura centrale è molto probabilmente Dio Padre seduto su un trono con uno sgabello sotto i suoi piedi. Lo Spirito Santo è in piedi dietro di lui e possiamo vedere Gesù, che guarda direttamente negli occhi di suo Padre. I volti raffigurati sono tutti esattamente uguali, a sottolineare ulteriormente il fatto che tutti e tre sono Uno. Vediamo Cristo che guarda il Padre e il Padre che irradia il suo amore per il Figlio; siamo attratti dalla consapevolezza più profonda che il Padre è nel Figlio e il Figlio è nel Padre e la Trinità dell'amore è completata dallo Spirito Santo che lega questa unità.

La Trinità è un amore indissolubile e il dono dello Spirito Santo ci viene fatto per attirarci nell'amore di questo mistero trinitario. Oggi siamo chiamati a professare la nostra fede, non solo a parole ma anche nei fatti. Questo richiede di riporre la nostra totale fiducia nella Trinità e di permettere allo Spirito Santo di guidarci, irradiando così l'amore di Dio a tutti... In questo modo anche noi daremo gloria a Dio....

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Obiettivo del donatore
Stabilite come obiettivo il numero totale di donatori.
4 Commenti
Si desidera visualizzare un messaggio personalizzato quando l'obiettivo viene chiuso?
Grazie a tutti i nostri donatori, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di raccolta fondi.
Michael Trudeau
Membro
Michael Trudeau(@michaeltrudeau)
5 mesi fa

Grazie per la lezione combinata di morale e archeologia: una meravigliosa opera d'arte con la meraviglia della Trinità.

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien(@marispiro)
5 mesi fa

Un'immagine molto misteriosa. Ma stiamo parlando di un mistero! Chi è dunque la piccola figura su cui Cristo ha posto la sua mano?

Charles Marriott
Membro
Charles Marriott(@chazbo)
5 mesi fa

Allarme pedanteria! San Paolo fuori le mura è in Vaticano come dice lei?
Un'opera d'arte molto interessante. Qualcuno ha visto quel programma su come l'arte sacra della Cambogia sia stata sistematicamente saccheggiata negli ultimi anni e sia finita nei musei occidentali?

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien(@marispiro)
5 mesi fa
Rispondi a  Charles Marriott

Insieme a molti altri... è una questione di moralità.

Letture relative a Giovanni 16:12-15

3 giugno 2019

Giovanni 16: 29-33

Sii coraggioso: ho conquistato il mondo

23 maggio 2022

Giovanni 15:26-16:4

Lo Spirito di verità che viene dal Padre,...

1 giugno 2019

Giovanni 16: 23-28

Il Padre stesso ti ama perché mi ami

16 giugno 2019

Giovanni 16: 12-15

La Santissima Trinità

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica