La Basilica di San Giovanni in Laterano, Roma,
Attribuito a Giacomo van Lint (1723-1780),
Dipinto nel terzo quarto del XVIII secolo,
Olio su tela
© Dorotheum Vienna, vendita del 9 aprile 2014, lotto 523,

La Basilica di San Giovanni in Laterano, Roma,
Attribuito a Giacomo van Lint (1723-1780),
Dipinto nel terzo quarto del XVIII secolo,
Olio su tela
© Dorotheum Vienna, vendita del 9 aprile 2014, lotto 523,

Vangelo del 9 novembre 2023

Festa della Dedicazione della Basilica Lateranense

Giovanni 2:13-22

Poco prima della Pasqua ebraica, Gesù salì a Gerusalemme e nel Tempio trovò gente che vendeva bestiame, pecore e piccioni e i cambiavalute seduti ai loro banchi. Con una frusta fatta di corda, li scacciò tutti dal Tempio, anche il bestiame e le pecore, sparse le monete dei cambiavalute, rovesciò i loro tavoli e disse ai venditori di piccioni: "Portate via tutto questo e smettete di trasformare la casa del Padre mio in un mercato". Allora i suoi discepoli si ricordarono delle parole della Scrittura: "Lo zelo per la vostra casa mi divorerà". I Giudei intervennero e dissero: "Quale segno puoi mostrarci per giustificare ciò che hai fatto?". Gesù rispose: "Distruggete questo santuario e in tre giorni lo farò risorgere". I Giudei replicarono: "Ci sono voluti quarantasei anni per costruire questo santuario: lo farai risorgere in tre giorni?". Ma egli parlava del santuario che era il suo corpo e quando Gesù risuscitò dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo e credettero alla Scrittura e alle parole che aveva detto.

Riflessione sulla pittura

Oggi si celebra la Dedicazione della Basilica Lateranense. È una festa che viene celebrata da tutta la Chiesa, in tutto il mondo. Ricorre la dedicazione della basilica da parte di Papa Silvestro I nel 324 d.C.. Un'iscrizione latina nella chiesa recita: 'Omnium ecclesiarum Urbis et Orbis mater et caput', che significa "Madre e capo di tutte le chiese della città e del mondo". Anche la facciata reca un'iscrizione che recita: "La madre e il capo di tutte le chiese della città e del mondo".Dogmate papali datur ac simul imperiali, quod sim cunctarum mater et caput ecclesiarum, che significa: "Per decreto papale e imperiale, io sono la madre e il capo di tutte le chiese". La festa di oggi viene celebrata dal XII secolo.

La nostra tela, attribuita a Giacomo Van Lint, raffigura la basilica poco dopo l'inaugurazione della nuova facciata della basilica, progettata da Alessandro Galilei durante il papato di Clemente XII e completata nel 1735. Il dipinto si concentra sul carattere senza tempo di San Giovanni in Laterano. Figlio di Hendrik Frans van Lint, detto "lo Studio" (1684-1763), Jacob (Giacomo) si è guadagnato la fama di pittore di vedutistadipingendo dettagliate vedute topografiche di Roma alla maniera del padre e raggiungendo uno stile personale distinto.

La Basilica è molto speciale per noi cristiani. Quasi 300 anni di persecuzioni si conclusero con l'editto di Costantino del 313 d.C., che concesse ai cristiani il diritto di praticare pubblicamente la loro fede. San Giovanni in Laterano divenne la prima basilica in cui i cristiani poterono praticare liberamente il loro culto in pubblico. È quindi la chiesa più antica dell'Occidente. Il nome "Laterano" deriva dal fatto che fu costruita sul territorio che apparteneva alla famiglia Laterano prima di essere lasciato in eredità a Fausta, moglie dell'imperatore Costantino.

È un giorno che ci ricorda anche l'importanza della nostra chiesa parrocchiale, in cui ognuno di noi venera ogni settimana, in unione con milioni di altri cattolici in tutto il mondo. La nostra Chiesa è molto più grande delle nostre chiese parrocchiali. La nostra Chiesa è una comunione mondiale con altri cattolici in tutto il mondo. Trascende di gran lunga qualsiasi edificio ecclesiastico: è un organismo vivente di persone, che condividono gli stessi sacramenti, in Cristo.

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
108 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Maria Contreras
Membro
Maria Contreras
7 mesi fa

È una festa importante. E come dice il P. Patrick, dobbiamo accettare la parrocchia a cui ci rivolgiamo perché è la nostra casa spirituale, dove i giorni di domenica e gli altri giorni della settimana possiamo andare per adorare Nostro Signore. Dios bendiga y proteja o todas la Iglesias del mundo y a sus sacerdotes y laicos.

Alys Blakeway
Membro
Alys Blakeway
7 mesi fa

BTW bisogna pagare per visitare il chiostro!

Letture correlate a Giovanni 2:13-22

19 maggio 2022

Giovanni 15:9-11

Vi ho detto questo perché la mia gioia sia ...

14 aprile 2022

Giovanni 19: 38

La Via Crucis - Stazione 13: Il corpo...

14 maggio 2019

Giovanni 15: 9-17

Amatevi gli uni gli altri, come io ho amato voi

24 maggio 2022

Giovanni 16:5-11

È per il vostro bene che sto andando 

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 70.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la nostra riflessione sull'arte.

Skip to content