L'Annunciazione,
Dipinto da Joos van Cleve (1485-1540/41),
Dipinto circa 1525
Olio su pannello
© Metropolitan Museum, New York

L'Annunciazione,
Dipinto da Joos van Cleve (1485-1540/41),
Dipinto circa 1525
Olio su pannello
© Metropolitan Museum, New York

Vangelo del 20 dicembre 2021

L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea chiamata Nazareth

Luca 1:26-38

L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea chiamata Nazaretha una vergine promessa a un uomo chiamato Giuseppe, della casa di Davide; e il nome della vergine era Maria. Egli entrò e le disse: "Rallegrati, tanto favorita! Il Signore è con te". Lei fu profondamente turbata da queste parole e si chiese cosa potesse significare questo saluto, ma l'angelo le disse: 'Maria, non temere; hai ottenuto il favore di Dio. Ascolta! Tu concepirai e darai alla luce un figlio e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e sarà chiamato Figlio dell'Altissimo. Il Signore Dio gli darà il trono del suo antenato Davide; egli regnerà sulla casa di Giacobbe per sempre e il suo regno non avrà fine". Maria disse all'angelo: "Ma come può avvenire questo, visto che sono vergine?" "Lo Spirito Santo verrà su di te" rispose l'angelo "e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra. E così il bambino sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Sappi anche questo: la tua parente Elisabetta, nella sua vecchiaia, ha concepito un figlio, e colei che la gente chiamava sterile è ora al sesto mese, perché nulla è impossibile a Dio" "Sono la serva del Signore", disse Maria "si faccia di me quello che hai detto". E l'angelo la lasciò.

Riflessione sulla pittura

Il nostro dipinto raffigura meravigliosamente l'Annunciazione. L'Angelo Gabriele è venuto per ordine di Dio ad annunciare a Maria che concepirà e darà alla luce un figlio, che lei chiamerà Gesù. La colomba dello Spirito Santo, in un'esplosione di luce dorata, scende sulla Vergine nello stesso momento in cui l'Angelo Gabriele alza la mano destra in segno di benedizione. Mentre la stanza è inondata dalla luce naturale proveniente dalla finestra aperta, lo scopo della candela accesa nell'angolo in alto a sinistra non è quello di fornire illuminazione, ma segnala invece la presenza di Dio nell'Annunciazione. 

L'ambientazione domestica della scena è affascinante e molto dettagliata. Guardate per esempio il Libro delle Ore che la Madonna sta leggendo. La pagina sinistra illuminata, parzialmente visibile, sembra mostrare un sottile tronco d'albero circondato da un serpente accanto a una figura nuda. Si riferisce così ad Adamo ed Eva nel giardino dell'Eden. Ma la redenzione è vicina, attraverso l'incarnazione e il sacrificio di Cristo sulla croce. Un'immagine di Mosè che tiene le Tavole della Legge è sul muro accanto a un lampadario non illuminato. La collocazione della colomba tra la stampa di Mosè e Maria suggerisce una transizione dalla Vecchia Legge alla Nuova Legge. La purezza di Maria è simboleggiata dai gigli nel vaso e dal catino e dalla brocca con l'asciugamano bianco piegato. 

C'è molto da guardare in questo dipinto. I delicati e sottili riferimenti alle Scritture sono affascinanti. Soprattutto, è una bella rappresentazione della lettura del Vangelo di oggi, dove ci viene detto come Maria stava ascoltando Dio. Con tenerezza e apertura ascoltò il messaggio dell'angelo e rispose con un "sì" incondizionato. Anche noi possiamo essere riempiti di grazia e lasciare che la grazia sia riversata nei nostri cuori, se, come lei, ascoltiamo e rispondiamo al messaggio d'amore di Dio. Il nostro "sì" incondizionato a tutto ciò che Dio vuole da noi ci farà compiere la nostra missione e ci farà fiorire.

Condividi questa lettura del Vangelo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email

**Devi essere loggato per lasciare commenti.

Letture relative a Luca 1:26-38

31 maggio 2019

Luca 1: 39-56

Benedetto il frutto del tuo grembo

24 dicembre 2020

Luca 1:67-79

Betlemme parla del Calvario

22 dicembre 2020

Luca 1:46-56

La mia anima proclama la grandezza del Signore

23 dicembre 2021

Luca 1:57-66

No", disse lei, "deve essere chiamato John".

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

>