Semi di dente di leone volanti,
Pittura di Ona Lodge,
nel 2019,
Guazzo e acquerello su carta
© Artista Ona Lodge

Semi di dente di leone volanti,
Pittura di Ona Lodge,
nel 2019,
Guazzo e acquerello su carta
© Artista Ona Lodge

Vangelo del 3 novembre 2023

Gesù si rivolse ai dottori della Legge e ai farisei

Luca 14:1-6

Un giorno di sabato Gesù era andato a mangiare a casa di uno dei principali farisei, che lo osservavano attentamente. Lì davanti a lui c'era un uomo con l'idropisia e Gesù si rivolse ai dottori della Legge e ai farisei. Ma quelli rimasero in silenzio; allora egli prese l'uomo, lo curò e lo mandò via. Poi disse loro: "Chi di voi, se suo figlio cade in un pozzo o il suo bue, non lo tirerà fuori di sabato senza esitare?" E a questo non seppero rispondere.

Riflessione sull'acquerello

Può essere sconvolgente quando le persone importanti nella nostra vita non condividono la nostra fede. I genitori, in particolare, possono essere molto turbati quando la fede che significa tanto per loro sembra significare così poco per i loro figli. Si chiedono se avrebbero potuto fare di più per trasmettere loro la fede. Sebbene sia del tutto comprensibile che siano turbati, l'autocolpevolizzazione non serve a nulla in questa situazione. Anche Gesù ha lottato a volte per trasmettere la fede alle persone che gli erano vicine. Persino lui non poteva costringere nessuno a credere! Da bravo predicatore qual era, era impotente di fronte al rifiuto della sua carne e del suo sangue di credere nella sua Parola. Gli esperti ebrei e i farisei della nostra lettura del Vangelo si rifiutarono di credere a ciò che Gesù stava dicendo.

Nonostante la frustrazione nei loro confronti, Gesù continuò semplicemente a testimoniare la potente presenza di Dio attraverso il suo ministero quotidiano. San Paolo ha fatto esattamente lo stesso. Qualsiasi resistenza incontrasse, continuava semplicemente il suo cammino, coltivando il proprio rapporto con Dio. Anche noi possiamo essere fedeli solo alla nostra chiamata a fare tesoro del dono della fede che abbiamo ricevuto e a testimoniarlo, anche quando questa fede non è condivisa da coloro che sono significativi per noi. In fin dei conti, possiamo assumerci la responsabilità solo della nostra fede. Ma dobbiamo anche renderci conto che, attraverso la nostra fede e la nostra testimonianza, possiamo toccare la vita di altri, anche di persone che non ci sono vicine. Non sappiamo mai dove cadranno e cresceranno i semi della nostra testimonianza.

Quando i semi di tarassaco volano, non sanno dove atterreranno: forse lontano dal fiore originario. Così è per la nostra fede. I semi della nostra testimonianza possono essere volati lontano, ma hanno messo radici in qualcuno e lo hanno portato alla fede. È per questo che preghiamo oggi. Il nostro acquerello su carta è opera dell'artista dilettante olandese Ona Lodge. Mostra una miriade di semi di colori diversi che volano nel cielo notturno.

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
62 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
5 mesi fa

Mi chiedo se qualcuno degli avvocati e dei farisei che erano presenti quel giorno, alla fine, abbia "capito". Ammiro molto l'acutezza mentale di Gesù. Mi chiedo se questo fosse uno dei motivi per cui lo odiavano. Alle elementari era un peccato mostrare segni di intelligenza: "zoccoli intelligenti" era il più blando degli insulti.
Adoro questo dipinto. Non è necessario essere un artista professionista per produrre un bel lavoro. Per allungare l'immagine, non è necessario essere un prete, un monaco o una suora per essere un cristiano devoto. "Dilettante" significa "amante di". Una signora si è presentata nell'appartamento di mia zia a Parigi, annunciandosi come "une ancienne amateur de Mme X". Può anche significare ammiratore.
Quindi, parola e opera, entrambe realizzate con amore. I tratti particolari utilizzati in questo dipinto sono molto facili da realizzare, con i pennelli/pennarelli giusti. Vale la pena provare, la mente è totalmente coinvolta e rasserenata.
Grazie per tutti i vostri post riflessivi di oggi. 🌻

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Noelle Clemens

Sono d'accordo sui commenti degli zoccoli intelligenti Noelle - li ricevo ancora oggi, ma non me ne importa nulla! Mi piacciono le tue informazioni sui dilettanti, quindi grazie, non ne avevo idea!

Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
5 mesi fa

Sì, non potete permettervi di lasciarvi prendere la mano....ATB

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Noelle Clemens

Grazie per il tuo post riflessivo e informativo Noelle. Non ho alcun dono artistico, anche se mi piace guardare l'arte e ascoltare la musica.

Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Non si sa mai! Un mio amico ha iniziato a lavorare la ceramica e nel giro di 3 mesi ha prodotto opere superbe e da collezione....ATB

Will Howard
Membro
Will Howard
5 mesi fa
Rispondi a  Noelle Clemens

Grazie mille Noelle. Le tue riflessioni sono davvero ispirate. Se posso ampliare un po' il testo scritturale, in modo da "abbracciare" l'intero evento della cena del sabato, al v. 24.

IN ATTESA DELLA NOTTE

Questo vento ululava, tortura di una grigia giornata di novembre,
La foglia strana di alberi ormai grigi e freddi si stacca.
Contro un cielo freddo e senza sole
Un seme di dente di leone passa accanto a noi.
E' una corsa di un fugace sbuffo di bianco
È un'azzardata possibilità del destino e della vita.

L'arguzia e la saggezza del Cristo Creatore,
Il suo seme da inviare, il suo passaggio da piegare
Il suo volo per respingere la gola indurita del cuore.
Vacillare sopra la mensa dei farisei,
Per entrare nella valle di inciampo della Fede:
"È lecito... o non è lecito" curare o cavillare

Il "progresso amatoriale" di questo seme
Per word e lavoro entrambi realizzati con access,
Accelerare l'azione di Dio:
"Perché chiunque si esalti" troverà solo regresso.
Gli "zoccoli intelligenti" della Parola, la terra ancora ghiacciata,
Invita i poveri, i mutilati, gli zoppi e gli infermi.

Infatti, "Andate per le strade e le siepi,
E costringere il mio popolo ad entrare";
Tu, seme del raccolto
Voi "Beati del Regno" ,
Oh, uomo dai molti ospiti invitati -.
Presto le porte saranno chiuse e la lampada accesa.

C'è un tratto di Dylan su YouTube che accompagna "Not Dark Yet" - SOLO se siete fan (grin).

Andy Bocanegra
Membro
Andy Bocanegra
5 mesi fa

Nella mia situazione, io e mia madre siamo le uniche a praticare la fede. Mio padre e i miei due fratelli non molto. Mia moglie è protestante, quindi prego che un giorno possa entrare in piena comunione con la Chiesa cattolica. Aveva un figlio e una figlia quando l'ho sposata. Entrambi sono diventati cattolici, i loro coniugi sono cattolici e anche i nostri nipoti. La mia fede si è rafforzata grazie a loro.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Andy Bocanegra

Ottimo. Una buona notizia per tutti!

Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
5 mesi fa
Rispondi a  Andy Bocanegra

Che meraviglia, quasi......

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Andy Bocanegra

Meraviglioso Andy!

Will Howard
Membro
Will Howard
5 mesi fa
Rispondi a  Andy Bocanegra

Situazioni
Mio padre era un sacerdote anglicano - morto per stress da lavoro a 58 anni. Sono diventato cattolico a 30 anni... Professo a 40 anni, Ordinato a 50 anni. Mia sorella maggiore è diventata ortodossa con suo marito, pur accettando il protestantesimo. L'altra sorella è diventata cattolica radicale all'età di 50 anni. Mio fratello è per lo più agnostico, a quanto pare. Poi mia madre è diventata una cattolica comunicante quotidiana in età avanzata. È morta a 89 anni. Dei 15 nipoti e pronipoti delle mie due sorelle, nessuno è nella Chiesa o mostra segni di apertura alla fede. E lo stesso vale per i miei otto figliocci. Sembra che il cattolicesimo sia sorto e morirà nella stessa generazione. Questo mi mette una profonda tristezza e un interrogativo ancora più profondo: sembra che i semi di dente di leone non abbiano trovato un posto dove atterrare per la mia famiglia.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Will Howard

Ho scritto della mia situazione una o due settimane fa. Dei miei nonni irlandesi, che hanno quindici discendenti, sono l'unico a praticare la fede 😔.

Will Howard
Membro
Will Howard
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Hmmm questa è una vera e propria comiziatura Chazbo ... il Mistero di 'l'effetto sobrio dei denti di leone nella notte delle anime del mondo'.

Suzan McCann
Membro
Suzan McCann
5 mesi fa

La riflessione è molto rassicurante
Forse ho gettato il seme per altri che non conosco. Per questo prego.

Madeleine Blu
Membro
Madeleine Blu
5 mesi fa

Grazie Reverendo, la sua testimonianza mi ha nutrito oggi.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa

Che opera d'arte semplice e delicata, oggi. Mi fa capire che la bellezza sta nelle piccole e semplici cose che trascuriamo ogni giorno. Anche il commento di Padre Patrick è molto stimolante.
Quando lavoravo in una scuola secondaria molto difficile, fu nominato un nuovo direttore e parlò con ogni membro del personale individualmente. Non ho mai dimenticato cosa mi disse quando gli dissi che non riuscivo a fare breccia negli studenti a cui cercavo di insegnare. Mi disse che non avrei mai dovuto sottovalutare l'impatto che stavo avendo in modi che non potevano essere misurati da obiettivi o classifiche. Questo è ciò che dice anche padre Patrick.

Non impressioniamo le persone tanto con le nostre parole, ma con le nostre azioni e il nostro comportamento. È questa la vita cristiana a cui dovremmo aspirare, non le fanfare, le parate o lo sfarzo. La verità viene proclamata nella quiete molto più che nel rumore.

La pittura di Lodge ce lo dice senza parole e con una grande morbidezza di tocco.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa

Assolutamente vero SFG. Doveva essere un uomo saggio. Da ragazzo avevo un insegnante di inglese che era piuttosto effeminato e tutti lo prendevamo in giro. Ma lui si è impegnato per anni e amava la lingua inglese. Quando è morto la chiesa era piena di ex alunni. Davvero favoloso: una vita ben vissuta.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Ho avuto alcune scuse da parte di studenti scostanti - di solito dico: "Non eri così cattivo!". Mi piacevano molto i ragazzi difficili, avevano una vita difficile.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa

Mia figlia insegna in una scuola secondaria maschile piuttosto dura. Le piacciono di più i ragazzi maleducati. È una grande insegnante, come ho visto in video.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa

Sì!

Thimas@
Membro
Thimas@
5 mesi fa

I farisei e gli altri ebrei dell'epoca avevano probabilmente quello che gli psicologi chiamano un bias cognitivo, in particolare un backfire bias, una tendenza a reagire alle prove di disconferma rafforzando le proprie convinzioni precedenti.

Guardate l'elenco dei pregiudizi cognitivi su Wikipedia.

Ovviamente tutti noi abbiamo gli stessi pregiudizi cognitivi. Sarebbe difficile per noi o per chiunque altro cambiare le credenze religiose. Dipende molto dal luogo in cui si è nati e dall'educazione ricevuta.

Il tempo non è di grande importanza per Dio, quindi è una benedizione che abbiamo avuto il cristianesimo negli ultimi 2.000 anni, ma poiché non si è preoccupato troppo dei precedenti 100.000 anni o giù di lì, avrebbe potuto aspettare fino a quando i mezzi di comunicazione sarebbero stati in grado di provare senza dubbio che Gesù era il Messia, piuttosto che noi affidarci a prove molto vecchie e passate e alla nostra fede?

Last edited 5 months ago by Thimas@
Antonio
Membro
Antonio
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

Dio ha creato il tempo.
La sua preoccupazione è più che evidente nei mille anni di amore per il suo popolo nell'Antico Testamento.
I media non possono dimostrare nulla. La fede è stata trasmessa per passaparola da testimoni.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Antonio

Sì, Anthony. Questo è chiaro anche a me.

Thimas@
Membro
Thimas@
5 mesi fa
Rispondi a  Antonio

Credo che la convinzione sia che l'Antico Testamento prepari la strada e indichi Cristo. Quindi un ritardo di qualche punto percentuale sull'arrivo di Cristo ci avrebbe permesso di avere prove molto più concrete.

Giorgio K
Giorgio K
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

"...un ritardo temporale di qualche punto percentuale sull'arrivo di Cristo ci avrebbe permesso di avere prove molto più concrete". Definisco la fede come la presenza del dubbio e l'assenza di prove. Con le prove non avrei bisogno della fede, avrei le prove.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Giorgio K

George, ed è per questo che non sono troppo entusiasta della veridicità della Sindone di Torino.
Devo solo uscire a comprare il latte per il mio caffè mattutino! ☕️

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Anch'io Chazbo. La penso allo stesso modo sui cosiddetti miracoli eucaristici. Per me l'Eucaristia è il più grande miracolo in sé.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Giorgio K

Hai ragione, George!

Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

Grazie Thimas, questo aiuta a spiegare cosa sta succedendo nella "guerra" dell'informazione/disinformazione.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

Sembra la premessa del musical Jesus Christ Superstar! Ancora una volta, Thimas, si tratta della relazione presente e unica che ognuno di noi ha con Dio.

Per quanto riguarda l'altra affermazione, in passato ho avuto a che fare con il buddismo tibetano. Il Dalai Lama mi disse: "Se hai una religione, perché cambiarla?". Così non l'ho fatto e sono rimasto cattolico!

Thimas@
Membro
Thimas@
5 mesi fa

Infatti, i farisei e la maggior parte degli abitanti della zona rimasero ebrei.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

Sì, ma molti non l'hanno fatto, per cui oggi abbiamo la Chiesa apostolica in tutto il mondo.

Antonio
Membro
Antonio
5 mesi fa

1,2 miliardi di cristiani, credo. Più di qualsiasi altra fede.

Giorgio K
Giorgio K
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

Penso che il punto che Gesù stava cercando di fare sia di non prendere l'"Antico Testamento" (o anche la Bibbia) così alla lettera. Mi sembra che questo sia il modo in cui i farisei lo insegnavano. Credo che questo sia il modo in cui alcuni insegnano il "Nuovo Testamento" ancora oggi. Penso che in origine i Dieci Comandamenti fossero chiamati qualcosa come "I dieci inviti a essere felici". Questo è cambiato quando varie persone religiose, nel corso dei secoli, hanno messo le mani sui libri e hanno cambiato la formulazione per ottenere il controllo o il potere sulla gente, e hanno aggiunto il "Non...". Penso che la Bibbia non sia stata scritta per limitarci; penso che sia stata scritta per liberarci per essere come Dio vuole che siamo. Penso che Dio voglia che siamo felici. Ci sono molti riferimenti nella Bibbia in cui Gesù ridefinisce il vero significato di una particolare "legge". Un po' come le otto beatitudini presentate il 1° novembre, dove "Benedetto sia..." è stato cambiato in "Felice sia..." in una diversa traduzione della Bibbia. Penso all'Antico Testamento come al "Vecchio rapporto"; e penso al Nuovo Testamento come al "Nuovo rapporto" che Dio vuole avere con tutti noi. Penso che la questione si riduca al fatto che io voglia essere basato sulla legge o sull'amore.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Giorgio K

Le due cose non si escludono a vicenda, George.

Giorgio K
Giorgio K
5 mesi fa

Sono d'accordo, le due cose devono essere equilibrate. Per me, il problema si presenta quando qualcuno lascia che la scelta sia dominata dalla testa o dal cuore, dall'ego o dalla spiritualità. Sceglie tra l'uno o l'altro invece di entrambi.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Giorgio K

Sì, Lui vuole che siamo felici perché Nostro Signore ha detto: "Il mio giogo è facile e il mio fardello leggero".

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

Ho dimenticato di aggiungere che il Nuovo Testamento si basa sull'Antico. Penso che Dio fosse molto preoccupato per il popolo ebraico, come dimostra la sua e la nostra storia comune (si possono includere i musulmani in questo se si include Abramo). Dio non si è inventato con la nascita di Gesù, ma è sempre così.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

I tuoi post sono un po' deprimenti Thimas 😩

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Non c'è niente di meglio di una sana discussione, Chazbo. È un po' come parlare con mio figlio! Il fatto è che ci siamo già passati e abbiamo fatto tutto questo... anche se sto facendo delle ipotesi sull'età di Thimas?

Thimas@
Membro
Thimas@
5 mesi fa

Ho 72 anni e non sono lontano dai 73. Non preoccuparti SFG, accetto che tu sia incorreggibile con la tua totale confutazione di qualsiasi mio ragionamento che possa essere preso come negativo. Ma mi lusinga il fatto che tu pensi che chi non segue la linea del partito debba essere giovane! 😉

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

Merito di veder confutate le mie ipotesi. Anche la sua opinione sul fatto che io sia incorreggibile? Cosa mi rende tale? Sto facendo un viaggio come te, Thimas, e temo che ci stia portando entrambi verso la resa dei conti finale. Trovo la mia verità nell'insegnamento della Chiesa, che è antico e bello dopo una vita passata a non seguire la linea del partito, per così dire!

Thimas@
Membro
Thimas@
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Mi dispiace, non voglio deprimere le persone. Fede con ragione, non è vero? Fides et ratio.
Non credo che vi sarebbe piaciuto che anche Thomas Jefferson facesse parte di questo gruppo.
Leggo molto e guardo molti video sulla veridicità dei vangeli del Nuovo Testamento. Da quello che ho capito, tutti hanno copiato e abbellito il primo di qualcuno che abbiamo chiamato Marco. A quanto pare, non è una buona cosa per gli storici che hanno bisogno di altre temute prove, ma è buona per le persone di fede. In effetti, sono stati tutti copiati molte volte prima che noi potessimo metterci le mani sopra. Marco è stato scritto intorno al 70 d.C., ma le versioni (copie) che abbiamo ricevuto sono state scritte nel 200 d.C.. Non so quanti errori possano essere stati fatti con le copie in 130 anni, ma gli esperti ritengono che ce ne siano stati molti.

Ci sono anche molti parallelismi mitologici, ma spero che pensiate che questo gruppo sarebbe piuttosto noioso se tutti fossero d'accordo con gli altri?

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Thimas@

Il punto è che non si possono applicare criteri scientifici rigorosi alla storia cristiana. Si tratta di fede e la fede non è ragione. Coinvolge le emozioni e il cuore. Sono d'accordo sul fatto che ci sono indubbiamente delle aggiunte ai vangeli e alle epistole originali, ma dobbiamo seguire il filo conduttore.
Quando i mega-scettici mi interrogano sulla fede cristiana, devo dire loro che parliamo lingue diverse. Sono stato a Lourdes e mi sono immerso nell'acqua e la gente dice: "Che senso ha avuto?". Mi ha reso molto felice, dico, e forse lì ci sono stati dei miracoli.
Non si può parlare di religione a Richard Dawkins perché non la capisce....

Thimas@
Membro
Thimas@
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

È stato Papa Giovanni Paolo 11 a insistere sul fatto che dobbiamo avere fede con la ragione, scrivendo persino un trattato in merito. Per essere onesti, tutto ciò si ricollega al mio punto di partenza, ovvero il bias cognitivo.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa

Questo è un messaggio confortante, Padre, per molti abbonati all'Arte Cristiana. Quando si compiono anni di sforzi per educare i propri figli alla fede e una volta che sono responsabili dei propri affari, la abbandonano. Il conforto, credo, è che potrebbe riemergere in età avanzata. Ho trascorso la mia prima età adulta lontano dalla fede, ma sono tornato quando mi sono sposato. Quindi il coraggio e la perseveranza sono all'ordine del giorno!

Zeffi
Membro
Zeffi
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Buongiorno, Chazbo. I genitori indicano ai figli la meta del viaggio, danno loro la mappa e insegnano loro a leggerla, e mettono i piedi nella giusta direzione. Poi spetta ai figli andare avanti, imparare da soli a vivere bene, che siano di fede o meno.

Non è forse più gradito a Dio essere seguito da persone che hanno scelto ponderatamente di credere piuttosto che seguire sconsideratamente le idee dei genitori?

Ci si potrebbe anche chiedere che cosa porta i bambini ad abbandonare la fede.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Zeffi

Sì, sì, e sì! Sì, cosa spinge i bambini a rinunciare alla fede? E oggi sono in gran numero. Io sono un baby boomer e pensavo di far parte del più grande esodo dalla Chiesa di sempre. Mega-apostasy.....Ma ora è molto più grande.
Il suo ultimo paragrafo richiederà un'analisi approfondita. Forse dovrei proporre una possibile ragione particolare per il presente piuttosto che per la storia? Sto pensando a.......Generazioni di pace in Occidente?

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Ripeto quello che ho detto a Zeffi sopra: il fatto che non frequentino la messa non significa che abbiano rinunciato completamente alla loro fede. Non sto cercando scuse, ma le giovani famiglie di oggi sono sottoposte a enormi pressioni. Mi piace pensare che non abbiano rinunciato alla fede, ma che abbiano rinunciato alla Chiesa, in una certa misura.
Personalmente non ho mai pensato che i numeri della chiesa riflettano la quantità di fede in essa. La chiesa è enorme in alcune parti del mondo, e questo le rende più fedeli della manciata di persone che c'erano ieri sera per la festa di Ognissanti? Sento la fede molto di più in quei piccoli numeri che in una chiesa affollata, ma forse sono solo io.

Non capisco il tuo commento finale Chazbo: stai dicendo che abbiamo bisogno di una guerra per riportare indietro la gente? Non credo proprio che tu intendessi questo?

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa

SFG - Sono d'accordo con te che i numeri nell'edificio della chiesa non riflettono la quantità di fede che c'è là fuori. Ma penso che sia importante presentarsi una volta alla settimana. Si incontrano persone che dicono: "Posso pregare in un campo, ho un rapporto con Dio, non ho bisogno della chiesa". Ma è necessario avere una struttura.
Quello che intendevo dire con il mio ultimo paragrafo è che per molte persone nel nostro mondo occidentale le cose sono diventate piuttosto dolci. Lavoro abbondante, tenore di vita in crescita, vacanze all'estero, riscaldamento centralizzato, ecc. La vita di tutti i giorni va bene per noi - chi ha bisogno o vuole pensare a un Dio lontano o a qualche altra vita in un lontano futuro quando moriremo. Viviamo e basta!

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Sono d'accordo con la tua prima affermazione. Tuttavia, non sono d'accordo sul fatto che la vita sia "abbastanza dolce" qui, conosco molti esempi in cui è solo lotta e fatica.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa

La mia generazione non ha dovuto combattere una guerra. È una cosa dolce! Mio padre ha avuto una guerra terribile che lo ha distrutto. Era un giovane uomo....

Zeffi
Membro
Zeffi
5 mesi fa

SfG, si è perso un post?

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Zeffi

No, credo che mi riferissi alla tua osservazione sul fatto che la fede è una scelta, e non dovrebbe essere solo qualcosa che hanno fatto i nostri genitori (anche se ci sono dei lati positivi anche in questo).

Zeffi
Membro
Zeffi
5 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

No, non date la colpa alla pace, né alla prosperità: non c'è abbastanza né l'una né l'altra nel mondo di oggi, certamente non la pace.

Colpa, se volete, dei politici che usano la religione come copertura per il loro desiderio di ricchezza e potere e che sembrano farla franca.

Per me stesso, dopo 12 anni di scuole cattoliche, andare all'università è stato uno shock - e scoprire che i protestanti conoscevano più storia della Chiesa (e avevano più informazioni sulla Chiesa) di quante ne avessi mai sentite, e che gli atei erano ben contenti di lanciare cose extra-antireligiose, senza che io avessi modo di contrastarle. (Se solo Internet fosse esistito allora!).

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Zeffi

Anch'io ho avuto quell'esperienza, ma ora sono in grado di difendere la Chiesa cattolica. Anche l'Inquisizione spagnola che, che ci crediate o no, aveva i suoi lati positivi. Sì!!!
Certo, ci sono cose che la Chiesa ha fatto e che non vanno bene. Direi che la Chiesa cattolica è un posto grande con grandi pareti e c'è un sacco di spazio su quelle pareti per il fango da attaccare 🫣.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Zeffi

Simile alla mia esperienza Ziff, dico sempre che ho avuto un'educazione e un'istruzione di lana di cotone (alcuni dicono Pollyanna, se sai cosa significa). Uscire nella realtà del mondo è stato duro e impegnativo, ma alla fine ho superato la tempesta. Sono anche molto contenta che non avessimo internet!

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Zeffi

Posso parlare solo per me. I miei figli si attengono ancora ai principi della loro fede, anche se non frequentano regolarmente la chiesa. A volte mi sorprendono con le loro posizioni morali che riflettono gli insegnamenti della Chiesa più di quanto io ritenga di fare con i miei. Mia figlia ha sposato un ateo che continua a sostenere, anche se non capisce, la sua fede. I miei nipoti stanno ricevendo un'educazione cattolica che mi sorprende piacevolmente per ciò che stanno imparando. Tuttavia, il commento: "Papà è ateo e non deve andare a messa", la domenica mattina, la dice lunga. Praticare la fede è un lavoro duro, l'ateismo sembra un'opzione facile. Lo lascerò lì, nella speranza e nella fiducia che alla fine raccolgano i frutti delle mie preghiere.

Ettie
Membro
Ettie
5 mesi fa

Leggete questo, questa mattina: Giovanni 12:24-26

In verità vi dico che se un chicco di grano non cade in terra e muore, rimane un solo seme.
Ma se muore, produce molti semi. Chi ama la propria vita la perderà, mentre chi odia la propria vita in questo mondo la conserverà per la vita eterna.
Chi mi serve deve seguirmi; e dove sono io, sarà anche il mio servo. Il Padre mio onorerà colui che mi serve.

Gesù ha pronunciato queste parole mentre si trovava di fronte alla croce.

L'immagine mi ha colpito per la bellezza dei semi di dente di leone che scendono a terra e muoiono. La morte di sé è una cosa bellissima.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
5 mesi fa
Rispondi a  Ettie

Amen, Ettie - ci proviamo, e c'è una tale libertà in questo! Dio è buono.

Ettie
Membro
Ettie
5 mesi fa

Sì, avete ragione! Il seme di tarassaco è completamente libero nell'aria, soffiato dalla brezza. Un'immagine, credo, dell'abbandono assoluto allo Spirito Santo. Che sia così anche per noi :). Grazie per averla condivisa.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
5 mesi fa
Rispondi a  Ettie

Anche la morte del corpo è bella e necessaria per fare spazio alla generazione successiva.

Letture correlate a Luca 14:1-6

6 novembre 2019

Luca 14, 25-33

Chiunque non porti la propria croce e non venga a...

29 ottobre 2021

Luca 14:1-6

Pregare con l'arte per la COP26

30 ottobre 2021

Luca 14:1,7-11

Chiunque si umilia sarà esaltato

5 novembre 2019

Luca 14, 15-24

Ma tutti allo stesso modo cominciarono a trovare scuse

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 70.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la nostra riflessione sull'arte.

Skip to content