Visione di Margherita Maria Alacoque, suora della Visitazione,
Dipinto da Armand Cambon (1819-1885),
Dipinto nel 1863,
Olio su tela
© Cattedrale di Montauban, Tarn et Garonne, Francia

Visione di Margherita Maria Alacoque, suora della Visitazione,
Dipinto da Armand Cambon (1819-1885),
Dipinto nel 1863,
Olio su tela
© Cattedrale di Montauban, Tarn et Garonne, Francia

Vangelo del 24 giugno 2022

Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù

Luca 15:3-7

Gesù raccontò questa parabola agli scribi e ai farisei:

Quale uomo tra voi che ha cento pecore e ne perde una, non lascerebbe le novantanove nel deserto e andrebbe dietro a quella mancante finché non la trova? E quando l'avesse trovata, non l'avrebbe presa con gioia sulle spalle e poi, una volta arrivato a casa, avrebbe chiamato a raccolta gli amici e i vicini? "Rallegratevi con me", avrebbe detto, "ho trovato la mia pecora che era perduta". Allo stesso modo, vi dico che in cielo si gioirà di più per un peccatore pentito che per novantanove uomini virtuosi che non hanno bisogno di pentirsi".

Riflessione sulla pittura dell'altare

Oggi celebriamo la solennità del Sacro Cuore di Gesù. Mentre già dall'XI secolo esistevano speciali devozioni al cuore ferito di Gesù, fu solo nel 1670 che un sacerdote francese, P. Jean Eudes, celebrò la prima festa del Sacro Cuore.

Nello stesso periodo, una pia sorella di nome Margherita Maria Alacoque iniziò a riportare visioni di Gesù. Egli le apparve spesso e nel dicembre del 1673 chiese a Margherita Maria di appoggiare dolcemente la testa sul suo Cuore. Un anno dopo, nel 1674, Margherita Maria riferì che Gesù voleva essere onorato sotto la figura del suo Cuore di carne. Chiese ai fedeli di riceverlo spesso nell'Eucaristia, soprattutto il primo venerdì del mese. Un anno dopo Gesù apparve nuovamente a Margherita Maria, chiedendo che ogni anno si celebrasse una festa del Sacro Cuore il venerdì successivo al Corpus Domini, in riparazione dell'ingratitudine degli uomini per il sacrificio che Cristo aveva compiuto per loro.

L'8 maggio 1873, la devozione al Sacro Cuore fu formalmente approvata da Papa Pio IX e nel 1899, Papa Leone XIII raccomandò a tutti i vescovi del mondo di osservare la festa nelle loro diocesi.

Il nostro dipinto di Armand Cambon, amico intimo di Ingres, raffigura Margherita Maria Alacoque. È inginocchiata davanti a un altare sopra il quale appare Gesù che svela il suo Sacro Cuore.

Dal profondo del mio nulla, mi prostro davanti a Te, o Sacratissimo, Divino e Adorabile Cuore di Gesù, per renderti tutti gli omaggi d'amore, di lode e di adorazione in mio potere. Amen.
- Santa Margherita Maria Alacoque

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Abbonarsi
Notifica di
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Letture correlate a Luca 15:3-7

14 marzo 2020

Luca 15:1-3,11-32

Il Figliol Prodigo

5 novembre 2020

Luca 15:1-10

La pecora smarrita, la moneta perduta

7 novembre 2019

Luca 15: 1-10

Gli angeli di Dio gioiscono per...

4 novembre 2021

Luca 15:1-10

In cielo si gioirà per una ripetizione...

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

Passa al contenuto