La parabola dei talenti, 
Dipinto da Willem de Poorter (1608-1668),
Olio su pannello,
Eseguito a metà del XVII secolo,
© Narodni Galerie, Praga

La parabola dei talenti, 
Dipinto da Willem de Poorter (1608-1668),
Olio su pannello,
Eseguito a metà del XVII secolo,
© Narodni Galerie, Praga

Vangelo del 20 novembre 2019

Fai affari con i tuoi talenti

Luca 19:11-28

Mentre la gente ascoltava, Gesù continuò a raccontare una parabola, perché era vicino a Gerusalemme ed essi immaginavano che il regno di Dio si sarebbe mostrato in quel momento. Perciò disse: "Un uomo di nobile nascita andò in un paese lontano per essere nominato re e poi ritornò. Convocò dieci dei suoi servi e diede loro dieci sterline. "Fai affari con questi"Disse loro "fino al mio ritorno". Ma i suoi compatrioti lo detestarono e mandarono una delegazione a seguirlo con questo messaggio: "Non vogliamo che quest'uomo sia il nostro re".

Al suo ritorno, dopo aver ricevuto la nomina a re, mandò a chiamare i servitori a cui aveva dato il denaro, per sapere quale profitto ciascuno avesse ottenuto. Il primo arrivò e disse: "Signore, la vostra sterlina ne ha fruttate dieci". "Ben fatto, mio buon servitore!" rispose "Poiché ti sei dimostrato fedele in una cosa molto piccola, avrai il governo di dieci città". Poi venne il secondo e disse: "Signore, la vostra sterlina ne ha fatte cinque". Anche a questo disse: "E tu sarai a capo di cinque città". Poi venne l'altro e disse: "Signore, ecco la sua sterlina. L'ho messa al sicuro in un pezzo di lino perché avevo paura di te; perché tu sei un uomo esigente: raccogli ciò che non hai messo giù e raccogli ciò che non hai seminato". "Servo malvagio!", disse, "dalla tua stessa bocca ti condanno. Sapevi dunque che sono un uomo esigente, che raccolgo ciò che non ho messo giù e raccolgo ciò che non ho seminato? Allora perché non hai messo il mio denaro in banca? Al mio ritorno avrei potuto ritirarlo con gli interessi". Ed egli disse a quelli che stavano vicino: "Prendete la sterlina da lui e datela a colui che ha dieci sterline". Ed essi gli dissero: "Ma, signore, lui ha dieci sterline...". "Io vi dico: a chiunque ha sarà dato di più; ma a colui che non ha, sarà tolto anche quello che ha".

"Ma per quanto riguarda i miei nemici che non mi hanno voluto come loro re, portateli qui e giustiziateli in mia presenza".

Quando ebbe detto questo, andò avanti, salendo a Gerusalemme.

Riflessione sulla pittura

Come alcuni di voi sapranno, sono entrato in seminario qualche mese fa. Una delle gioie dell'essere in seminario è avere il tempo di discernere i talenti che Dio ha dato a ciascuno di noi seminaristi e ha instillato nel profondo di noi... i talenti menzionati nel Vangelo di oggi. Riflettiamo sui talenti che possiamo aver già usato e sviluppato nel corso della nostra vita, ma scopriamo anche nuovi talenti alla luce di ciò che stiamo facendo. Questo senso di scoperta è una fonte di gioia immensa. Sembra che ora siamo arrivati a un altro bivio nella nostra vita e stiamo scoprendo talenti che possono essere rimasti dormienti e che ora vengono risvegliati. Nella nostra lettura del Vangelo di oggi, Gesù menziona che dobbiamo "fare affari con i nostri talenti". Poiché la maggior parte di noi seminaristi ha avuto delle carriere prima di entrare in seminario, questi talenti sono stati usati principalmente per la nostra gloria. Ora vogliamo fare affari per la gloria di Dio...!

Andando avanti con queste meditazioni quotidiane, se mi permetterete, di tanto in tanto vi scriverò con alcuni pensieri o commenti che nascono dalla mia nuova vita qui in seminario. Scrivo queste riflessioni quotidiane nella preghiera e dal mio cuore, e così, dato che la vita in seminario sta avendo un impatto diretto sulla mia vita spirituale, potrei menzionare la vita da seminarista di tanto in tanto. Mentre inizio il mio viaggio qui a Roma, continuando la conversione del mio cuore, della mia mente e della mia anima nella speranza di diventare un uomo che un giorno svolgerà pienamente un ministero efficace al servizio di Dio e del Suo popolo, vorrei chiedervi le vostre preghiere per tutti noi seminaristi, affinché possiamo tutti seguire con gioia Cristo e fare la Sua volontà... Grazie per tutto il vostro amorevole sostegno e scopriamo insieme qualche altra bella arte!

Condividi questa lettura del Vangelo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email

**Devi essere loggato per lasciare commenti.

Letture relative a Luca 19:11-28

20 novembre 2020

Luca 19:45-48

Avete trasformato la casa di Dio in un covo di ladri

17 novembre 2021

Luca 19:11-28

La parabola dei talenti

18 novembre 2020

Luca 19:11-28

Festa della Dedicazione delle Basiliche di Sai...

19 novembre 2019

Luca 19:1-10

Zaccheo incontra Cristo

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

>