Vista di Gerusalemme, 
Dipinto da Joseph-Philibert Girault de Prangey (1804-1892),
Dagherrotipo,
Foto scattata nel 1844,
© Museo Smithsonian, Washington

Vista di Gerusalemme, 
Dipinto da Joseph-Philibert Girault de Prangey (1804-1892),
Dagherrotipo,
Foto scattata nel 1844,
© Museo Smithsonian, Washington

Vangelo del 21 novembre 2019

Gesù versa lacrime su Gerusalemme

Luca 19:41-44

Mentre Gesù si avvicinava Gerusalemme e arrivò in vista della città ha versato lacrime per questo e disse: "Se tu a tua volta avessi compreso in questo giorno il messaggio di pace! Ma, ahimè, è nascosto ai vostri occhi! Sì, sta arrivando un tempo in cui i vostri nemici alzeranno fortificazioni intorno a voi, in cui vi circonderanno e vi stringeranno da ogni lato; butteranno a terra voi e i bambini all'interno delle vostre mura; non lasceranno in piedi una pietra su un'altra dentro di voi - e tutto questo perché non avete riconosciuto la vostra opportunità quando Dio ve l'ha offerta!

Riflessione sul dagherrotipo

'Gesù versò lacrime su GerusalemmeDice Luca. Non dice solo che Gesù 'piangeva' o 'piangeva', no, stava 'versando lacrime', che è uno stato profondamente emotivo, mostrando l'umanità di Gesù in piena mostra. Luca pensò anche che fosse importante riportarlo e scriverlo nel suo Vangelo, così noi, 2000 anni dopo, avremmo capito e apprezzato quanto fosse umano Gesù. Allora perché Cristo versò delle lacrime? Beh, deve essersi sentito molto rattristato dal fatto che la gente di Gerusalemme fosse così resistente alla Parola di Dio... e poteva vedere il disastro incombente... prevedendo l'assedio di Gerusalemme nel 70 d.C. quando l'esercito romano catturò la città di Gerusalemme e distrusse sia la città che il suo Tempio.

Quando ci guardiamo intorno, al nostro villaggio, alla nostra città, al nostro paese, al nostro continente, al nostro mondo, possiamo vedere così tanto disprezzo per la giustizia, la pace, la carità, ecc. e sono sicuro che anche noi a volte piangeremmo per quello che sta succedendo. Potremmo a volte desiderare di poter scuotere le cose e far passare il messaggio cristiano alla gente! Ma non è così che funziona, o come opera Dio. Noi dobbiamo semplicemente arrovellarci nei nostri piccoli mondi, fare una differenza cristiana lì, in un piccolo modo, che influenzerà un mondo più grande, e che poi di nuovo influenzerà un mondo ancora più grande ecc, finché il Regno di Dio sarà costruito qui sulla terra...

La fotografia che guardiamo oggi di Joseph-Philibert Girault de Prangey (che bel nome!), è la prima fotografia mai scattata di Gerusalemme, risalente al 1844. Le varie fotografie di Gerusalemme che ha scattato in quell'anno, sono state scoperte solo negli anni '20 in un magazzino della sua tenuta e sono diventate note solo ottant'anni dopo. In senso stretto questa non è una foto, ma piuttosto un dagherrotipo. Inventata nel 1839, questa nuova e rivoluzionaria tecnica di realizzazione di un'immagine, il 'dagherrotipistalucidavano a specchio un foglio di rame argentato, lo trattavano con fumi che rendevano la sua superficie sensibile alla luce, poi lo esponevano in una macchina fotografica e sviluppavano ulteriormente la finitura.... Come qui, creando un'immagine molto suggestiva di una città che nel corso della sua storia è stata catturata, riconquistata, distrutta ecc... una città su cui Gesù ha versato lacrime...

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Abbonarsi
Notifica di
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Letture relative a Luca 19:41-44

22 novembre 2019

Luca 19:45-48

Hai trasformato il tempio in un covo di ladri

18 novembre 2020

Luca 19:11-28

Festa della Dedicazione delle Basiliche di Sai...

20 novembre 2020

Luca 19:45-48

Avete trasformato la casa di Dio in un covo di ladri

19 novembre 2020

Luca 19:41-44

Mentre Gesù si avvicinava a Gerusalemme, versava lacrime ove...

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica