Il Pettirosso Gentile, 
Rilasciato da I fratelli Castell,
Fine del XIX secolo,
Biglietto di Natale vittoriano,
Processo litografico

Il Pettirosso Gentile, 
Rilasciato da I fratelli Castell,
Fine del XIX secolo,
Biglietto di Natale vittoriano,
Processo litografico

Vangelo del 25 novembre 2019

Gesù vide una povera vedova che metteva delle monete

Luca 21:1-4

Alzando lo sguardo, Gesù vide dei ricchi che mettevano le loro offerte nel tesoro; poi notò per caso un una vedova povera che mette due piccole monete, Ed egli disse: "In verità vi dico che questa povera vedova ha messo più di tutti loro, perché tutti loro hanno contribuito con il denaro che avevano in più, ma lei, con il poco che aveva, ha messo tutto quello che aveva per vivere".

Riflessione sulla cartolina di Natale

Qui vediamo Gesù come un maestro osservatore. Vedendo la povera donna fare l'elemosina, gli mostrò quanto fosse generosa nel suo cuore. Luca afferma che la donna diede due monete. Avrebbe potuto facilmente tenere una moneta, ma no, ne diede due. Questo dimostra anche quanto fosse umile; se siamo consapevoli spiritualmente di quanto poco abbiamo da offrire, forse questo potrebbe rendere anche noi più generosi nel cuore...

Vediamo anche che Gesù non giudica. Non condanna i funzionari del tempio per essersi approfittati o per essere stati avidi, no, vuole semplicemente che vediamo le azioni generose della povera vedova... Oggi stiamo guardando una cartolina di Natale in cui un pettirosso ben vestito fa l'elemosina a un piccolo pettirosso povero. Si tratta di una dolcissima cartolina di Natale tardo-vittoriana (e sì, qualcuno di voi starà già scrivendo qualche cartolina di Natale?) realizzata dai fratelli Castell, che si specializzarono inizialmente in cartoline di Natale e in seguito anche in giochi di carte. La loro fama è dovuta soprattutto alla pubblicazione di un gioco di carte nel 1936, dopo il successo del film Disney "Biancaneve e i sette nani".

Poiché Cristo può vedere cosa succede nei nostri cuori e qual è la motivazione che sta dietro l'elemosina, sa se l'abbiamo fatta per generosità di spirito o per orgoglio di essere visti come donatori o per egoismo. Certo, per coloro che ricevono le donazioni caritatevoli, il risultato è lo stesso, ma per la persona che le fa può provenire da una mentalità e da un cuore molto diversi. Cristo lo vede e lo sa. Quindi, se siamo consapevoli che forse la nostra elemosina non viene dal posto giusto, continuiamo certamente a dare, ma lavoriamo e perfezioniamo la nostra generosità di spirito e la nostra mentalità... ciò che conta è il cuore con cui si fa l'elemosina...

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Obiettivo del donatore
Stabilite come obiettivo il numero totale di donatori.
0 Commenti
Si desidera visualizzare un messaggio personalizzato quando l'obiettivo viene chiuso?
Grazie a tutti i nostri donatori, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di raccolta fondi.

Letture correlate a Luca 21:1-4

23 novembre 2020

Luca 21:1-4

L'acaro della vedova

27 novembre 2019

Luca 21:12-19

Sarete catturati e perseguitati'

22 novembre 2022

Luca 21:5-11

Festa di Santa Cecilia

24 novembre 2022

Luca 21:20-28

Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica