Guarigione del paralitico a Cafarnao(una delle 12 scene della Vita di Cristo),
Pannello in vetro colorato di Jan Rombouts (1475-1535),
Eseguito nel 1525 circa,
Lovanio, Belgio
© Metropolitan Museum of Art, New York

Guarigione del paralitico a Cafarnao(una delle 12 scene della Vita di Cristo),
Pannello in vetro colorato di Jan Rombouts (1475-1535),
Eseguito nel 1525 circa,
Lovanio, Belgio
© Metropolitan Museum of Art, New York

Vangelo del 5 dicembre 2022

Vedendo la loro fede, Egli disse: "Amico mio, i tuoi peccati ti sono perdonati".

Luca 5:17-26

Un giorno Gesù stava insegnando e tra i presenti c'erano farisei e dottori della Legge venuti da ogni villaggio della Galilea, dalla Giudea e da Gerusalemme. La potenza del Signore era alla base delle sue opere di guarigione. Apparvero alcuni uomini che portavano su una barella un uomo paralitico che volevano far entrare e stendere davanti a lui. Ma poiché la folla rendeva impossibile farlo entrare, salirono sul tetto piano e lo calarono con la barella attraverso le tegole in mezzo all'assemblea, davanti a Gesù. Vedendo la loro fede, Egli disse: "Amico mio, i tuoi peccati ti sono perdonati". Gli scribi e i farisei cominciarono a riflettere. Chi è quest'uomo che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio stesso?". Ma Gesù, consapevole dei loro pensieri, rispose loro: "Quali sono questi pensieri che avete nel cuore? Quale di questi è più facile: dire: "Ti sono rimessi i tuoi peccati" o dire: "Alzati e cammina"? Ma per dimostrarvi che il Figlio dell'uomo ha autorità sulla terra per perdonare i peccati" - disse all'uomo paralizzato - "ti ordino: alzati, prendi la tua barella e torna a casa". E subito, sotto i loro occhi, si alzò, prese la barella su cui era sdraiato e tornò a casa lodando Dio.

Erano tutti stupefatti e lodavano Dio, erano pieni di stupore e dicevano: "Oggi abbiamo visto cose strane".

Riflesso sul pannello di vetro colorato

Il pannello di vetro colorato di oggi risale al 1525. Mentre la maggior parte delle vetrate del XVI secolo veniva utilizzata nelle chiese, alcuni esempi più piccoli (come il nostro) si trovavano anche in ambienti domestici ricchi, per la devozione privata. I dettagli della nostra vetrata sono squisiti (si veda la raffinata incisione delle figure sullo sfondo e le piastrelle gialle del pavimento). Le sezioni colorate sono riservate ai protagonisti della nostra storia: un fariseo, un dottore della legge, l'uomo paralizzato e Gesù...

... ma c'è anche un po' di colore per i due uomini che sono sul tetto e calano l'uomo paralizzato. Gesù non ha visto solo la fede dell'uomo paralizzato, ma ha notato anche la fede di coloro che lo hanno portato. Nella lettura del Vangelo di oggi, Luca scrive chiaramente che Gesù vide "la loro fede" e non solo quella di un uomo. È stata la loro fede a portare l'uomo paralizzato da Gesù. Ciò significa per noi che anche noi possiamo portare le persone davanti a Gesù. La nostra fede in Dio può portare le persone davanti a Lui. Alla fine, sì, devono riporre la propria fede in Gesù, ma noi possiamo aiutarli portandoli lì per primi...

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Maria Contreras
Membro
Maria Contreras(@gera)
1 mese fa

L'arte evangelizza. L'artista usa il colore per distinguere i protagonisti di questo momento in cui Gesù cura l'infermo, portato dai suoi amici. Questo passo mi ha sempre richiamato l'attenzione perché ci invita a riflettere sul potere dell'intercessione. In questo anniversario, che la Parola di Nostro Signore ci guidi a essere persone migliori e ad aiutare gli altri a conoscere Gesù e la sua Chiesa.

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien(@marispiro)
1 mese fa

Oggi sono rimasto sbalordito quando qualcuno mi ha detto che alcune cose che avevo detto (senza saperlo) lo avevano portato a pensare che sarebbe stato bello essere cattolico. Ho risposto dicendo: "Beh, se me lo chiedete, direi che è lo Spirito Santo che vi spinge a seguire la sua strada...".

Maria Jose Beriain
Membro
Maria Jose Beriain(@mjberiain)
1 mese fa

Che preziosità di vidriera!!!!
Este pasaje del evangelio, me encanta .
Che fede così grande e che amore e valore per gli amici del paralitico...

Andy Bocanegra
Membro
Andy Bocanegra(@bogie29)
1 mese fa

Erano tutti stupefatti e lodavano Dio, erano pieni di stupore e dicevano: "Oggi abbiamo visto cose strane".

L'uso della parola "tutti" in questo passo include i farisei?

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia(@spaceforgrace)
1 mese fa

Davvero squisito Patrick. Potrei fissarla per tutto il giorno. Adoro l'espressione dei volti dei due uomini al centro, cosa sta dicendo l'uomo barbuto a quello con il cappello giallo? E gli uomini che abbassano il letto? Si può quasi percepire la brezza lassù! Davvero splendido.

Riflettendo sul brano, penso anche che significhi che altre persone hanno modi diversi di arrivare a Gesù, un avvertimento che il nostro personale potrebbe non essere l'unico, e che se le persone sono determinate a trovarlo, faranno anche loro la loro strada.

Antonio
Membro
Antonio(@antonio)
1 mese fa

Questa storia dovrebbe incoraggiarci a intercedere per gli altri. Portiamo le persone a cui teniamo davanti al Signore. Che veri amici aveva quell'uomo paralizzato.

Charles Marriott
Membro
Charles Marriott(@chazbo)
1 mese fa

Una storia simile a quella del servo del centurione che viene calato dal tetto.

Michael Trudeau
Membro
Michael Trudeau(@michaeltrudeau)
1 mese fa
Rispondi a  Charles Marriott

Simile anche a Giairo, che non poté portare sua figlia da Gesù; ma portò Gesù da sua figlia.

Moira Cunningham
Membro
Moira Cunningham(@moira-cunningham)
1 mese fa

Sono felice di aver trovato questo gruppo di arte cristiana. Mi aiuta a riflettere.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia(@spaceforgrace)
1 mese fa
Rispondi a  Moira Cunningham

È un vero e proprio dono, credo: le mattine non sarebbero le stesse senza di esso.

marleen de vlieghere
Membro
marleen de vlieghere(@marleen)
1 mese fa

Sono d'accordo, la mia prima gioia ogni mattina.

Letture correlate a Luca 5:17-26

17 marzo 2021

Luca 5:1-11

Se lo dici tu, pagherò le reti

4 settembre 2020

Luca 5:33-39

Nessuno strappa un pezzo da un mantello nuovo per metterlo...

6 dicembre 2021

Luca 5:17-26

Salirono sul tetto piatto e lo calarono

5 marzo 2022

Luca 5:27-32

Gesù notò un esattore delle tasse e gli disse "...

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

Skip to content