Gigante $20 Bill,
Scultura a parete di Paul Rousso (nato nel 1958),
Eseguito nel 2014,
Stampa e plexiglass,
© Paul Rousso Artista
© Storia citata da Pastor Life

Gigante $20 Bill,
Scultura a parete di Paul Rousso (nato nel 1958),
Eseguito nel 2014,
Stampa e plexiglass,
© Paul Rousso Artista
© Storia citata da Pastor Life

Vangelo del 5 settembre 2022

L'uomo con la mano atrofizzata

Luca 6:6-11

Il sabato Gesù entrò nella sinagoga e si mise a insegnare, e c'era un uomo la cui mano destra era atrofizzata. Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se avrebbe curato un uomo di sabato, sperando di trovare qualcosa da usare contro di lui. Ma egli conosceva i loro pensieri e disse all'uomo con la mano atrofiyyata: "Alzati! Mettiti nel mezzo". Ed egli uscì e si mise lì. Allora Gesù disse loro: "Vi domando: è forse contro la legge, in giorno di sabato, fare il bene o fare il male; salvare la vita o distruggerla?". Poi guardò tutti e disse all'uomo: "Stendi la mano". Egli lo fece e la sua mano guarì. Allora essi si infuriarono e cominciarono a discutere sul modo migliore di trattare con Gesù.

Riflesso sulla scultura a parete

La lettura del Vangelo di oggi parla dell'uomo con la mano atrofizzata. Era un emarginato, guardato con disprezzo dai suoi simili. Se permettete oggi vorrei condividere con voi una semplice storia: C'era un certo oratore che iniziò la sua conferenza tenendo in mano una banconota da 20 sterline. "Chi vuole questa banconota da 20 sterline?", chiese. Le mani si alzarono in tutto il pubblico. Poi disse: "Darò questa banconota da 20 sterline a uno di voi, ma prima fatemi fare questo". E procedette ad accartocciare la banconota. Poi chiese: "Chi la vuole ancora?". Le stesse mani si alzarono in aria.

Poi disse: "E se facessi così?". Fece cadere a terra la banconota da 20 sterline e iniziò a sminuzzarla con la scarpa. La raccolse, tutta stropicciata e sporca. "Ora chi la vuole ancora?". Di nuovo, si alzarono le stesse mani.

Poi sorrise e disse: "Avete tutti imparato una lezione preziosa. Non importa cosa avessi fatto al denaro, lo volevate comunque perché non era diminuito di valore. Valeva ancora 20 sterline". Molte volte nella nostra vita, le decisioni che prendiamo e le circostanze che ci capitano ci fanno cadere, ci accartocciano e ci riducono in polvere. Ci sentiamo come se non valessimo nulla. Ma a prescindere da ciò che è successo o che succederà, non perderai mai il tuo valore agli occhi di Dio. Sporchi o puliti, sgualciti o finemente sgualciti, per Lui siete inestimabili".

La nostra opera d'arte di oggi mostra una gigantesca banconota sgualcita e avvizzita, montata su una parete. L'artista americano Paul Rousso ha creato diverse sculture murali di banconote accartocciate. Sono realizzate con un processo che consiste nell'infondere calore al plexiglass, per poi modellarlo e distorcerlo, in modo da ottenere l'effetto accartocciato...

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Fred Galvez
Membro
Fred Galvez(@fred-g)
3 mesi fa

Mi piace il pensiero che le mie debolezze, la mia peccaminosità non degradino il mio valore agli occhi di Dio... è una sensazione confortante. Anche se sono cattolica e mi confesso mensilmente, trovo liberatorio e confortante considerare la posizione dei miei amici protestanti, secondo i quali l'opera compiuta da Gesù sulla croce ha lavato via tutti i peccati passati, presenti e futuri di coloro che credono in lui. Essi ricorrono sempre al passo "Chi invoca il nome del Signore sarà salvato". Ciò contrasta con la mia educazione cattolica che sottolinea la necessità di correre la gara fino alla fine e di portare il buon frutto delle opere d'amore per non essere tagliati e potati dalla vite. + Naturalmente finisco per scegliere il percorso conservatore per rimanere sul sentiero stretto, compiendo opere di misericordia spirituali e temporali... tutto ciò fa parte del prendere la mia croce ogni giorno. Apprezzo il fatto che Papa Francesco sembra fondere maggiormente la comprensione protestante nel cattolicesimo con la sua enfasi sull'inclusione e sulla riduzione dei criteri di accettazione nella fede. Che tutti i cristiani si uniscano a Gesù nella sua preghiera di essere tutti uno. + Cattolico / Universale / in tutto il mondo

Pamela Riordan
Membro
Pamela Riordan(@pamelariordanyahoo-com)
2 mesi fa
Rispondi a  Fred Galvez

Fred, apprezzo molto ciò che hai condiviso... e grazie per aver descritto la tua educazione cattolica: correre la gara fino alla fine e portare il buon frutto di opere amorevoli "per non essere tagliati e potati dalla vite". Immagino che vivrei sempre con questo enorme peso al collo, chiedendomi se sto raggiungendo il traguardo in un determinato momento della mia vita e preoccupandomi che "non sia abbastanza" quando finisco la corsa. Come protestante (anglicana), credo di dare per scontato che tutti i miei peccati siano perdonati - passati, presenti e futuri. Per me, sapendo di essere perdonato, io desiderare di compiere atti di misericordia in segno di gratitudine per ciò che è stato fatto per me sulla croce. Sto pensando troppo all'idea di tenere un "totale" di opere buone in fondo alla mente? Mi chiedo se l'attenzione tenderebbe a concentrarsi su di me, piuttosto che su Colui che mi ha salvato... Mi piacerebbe avere il tuo parere, caro fratello in Cristo.

Stephen Pigott
Membro
Stephen Pigott(@stephen)
3 mesi fa

È straordinario che Gesù non abbia dovuto toccare l'uomo perché la guarigione avvenisse. Una storia semplice ma profonda quella del professore e della banconota. Grazie mille per il post

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien(@marispiro)
3 mesi fa

Mi piace il messaggio del Vangelo, il messaggio della riflessione di Patrick e mi piace l'opera d'arte.
Ancora una volta, la mente torna a Simon Pietro: nonostante i suoi difetti, l'amore di Cristo non ha mai vacillato, non ha mai smesso di vedere il suo valore. Prego che ci veda allo stesso modo.

Letture correlate a Luca 6:6-11

5 settembre 2020

Luca 6:1-5

Il Figlio dell'uomo è padrone del sabato

28 ottobre 2020

Luca 6:12-16

Gesù sceglie i suoi dodici apostoli

13 febbraio 2022

Luca 6:17,20-26

Beati voi che siete poveri, che avete fame, che...

11 settembre 2021

Luca 6:43-49

Le piene del fiume non sono riuscite a scuotere la casa

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

Skip to content