Isole circondate,
Christo (1935-2020) e Jeanne-Claude (1935-2009),
Poster, Baia di Biscayne, 1983,
Foto di Wolfgang Volz
© Christo & Jean-Claude

Isole circondate,
Christo (1935-2020) e Jeanne-Claude (1935-2009),
Poster, Baia di Biscayne, 1983,
Foto di Wolfgang Volz
© Christo & Jean-Claude

Vangelo del 3 febbraio 2024

Dovete venire via e riposare un po'

Marco 6:30-34

Gli apostoli tornarono da Gesù e gli raccontarono tutto quello che avevano fatto e insegnato. Allora egli disse loro:"Dovete andarvene in un luogo solitario e riposare per un po'". Perché c'era così tanto andirivieni che gli apostoli non avevano tempo nemmeno per mangiare. Così se ne andarono in una barca in un luogo solitario dove poterono stare da soli. Ma la gente li vide partire, e molti riuscirono ad indovinare verso dove; e da ogni città tutti si affrettarono a piedi verso quel luogo e lo raggiunsero prima di loro. Così, quando Egli scese a terra, vide una grande folla; ebbe pietà di loro perché erano come pecore senza pastore, e si mise a insegnare loro a lungo.

Riflessione sull'installazione artistica

All'inizio della lettura del Vangelo di oggi, i discepoli tornano da Gesù dopo aver portato a termine la missione per la quale Gesù li aveva inviati. Erano desiderosi di condividere con lui tutto ciò che avevano fatto e insegnato. La risposta di Gesù è stata quella di portarli in un luogo deserto dove potessero riposare. Gesù afferma così il valore del riposo e della ricreazione. Anzi, consacra questo tempo di riposo. Inoltre, nel primo capitolo della Bibbia, nel Libro della Genesi, ci viene detto che anche Dio si riposò dopo aver lavorato per sei giorni. Tutti noi abbiamo bisogno di un tempo regolare di riposo e ricreazione.

"Ricreazione" suggerisce una nuova creazione, una "ri-creazione".

Tutti noi abbiamo bisogno di essere ricreati regolarmente. Fisicamente possiamo farlo andando in vacanza, se il tempo e il denaro lo permettono. Ma dobbiamo costantemente essere ricreati anche spiritualmente. Quando andiamo in Chiesa, è questo che facciamo: ci riposiamo con Dio e gli offriamo l'opportunità di rinnovarci.

Quando pensiamo alle vacanze e al riposo, la nostra mente può vagare verso isole idilliache con cieli azzurri e acque limpide. Il 7 maggio 1983, l'artista contemporaneo Christo e sua moglie Jeanne-Claude hanno installato il loro progetto "Surrounded Islands" nella baia di Biscayne, vicino a Miami. Undici isole sono state circondate da 603.870 metri quadrati (6,5 milioni di piedi quadrati) di tessuto galleggiante in polipropilene rosa che copriva la superficie dell'acqua e si estendeva per 61 metri (200 piedi) da ogni isola nella baia. Il tessuto è stato cucito in 79 modelli per seguire i contorni delle undici isole. Per due settimane, Surrounded Islands, che si estende per 11,3 chilometri (7 miglia), è stata vista, avvicinata e apprezzata dal pubblico, dalle strade rialzate, dalla terra, dall'acqua e dall'aria. Prima dell'installazione, gli equipaggi marini e terrestri hanno raccolto i detriti dalle undici isole, mettendo i rifiuti in sacchi e portandoli via dopo aver rimosso circa quaranta tonnellate di spazzatura varia. Nell'ambito del progetto, le isole sono state ripulite. Il tessuto rosa è stato riciclato. Come per i precedenti progetti artistici di Christo e Jeanne-Claude, Surrounded Islands è stato interamente finanziato dagli artisti, attraverso la vendita di disegni preparatori, collage e opere prime. Gli artisti non hanno accettato alcun tipo di sponsorizzazione.

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
94 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
2 mesi fa

Vorrei poter pubblicare la foto di un'installazione artistica davvero bella. È anonima, o lo era, visto che ora è crollata, anche se viene attribuita al Banksy di Borrowdale. Si trattava di un cerchio di pietre, incastonato in un muro a secco nella Borrowdale Valley, in Cumbria, che assomigliava a un enorme occhio che incorniciava le colline e le valli selvagge circostanti. Così bello, così legato al suo ambiente, costruito senza cemento - così il vento e le intemperie alla fine ne hanno causato la caduta. Cercate su Google "Borrowdale Banksy stone circle". Sembra che ci siano state diverse versioni.

Jamie Cardinal
Membro
Jamie Cardinal
2 mesi fa
Rispondi a  Noelle Clemens

TY Noelle....... Ho cercato su Google e dicono che un nuovo "Borrowdale Banksy" è stato avvistato nel Lake District.
Provo un senso di fernweh ora.... i tedeschi hanno parole e modi di dire così meravigliosi ...... sai quel senso di malinconia e di voglia di viaggiare.
Non viaggio all'estero da secoli...... dopo aver ripulito la mia vita, questo è ciò che intendo fare .... Mi motiverà a partire!
Comunque, leggendo i vostri commenti e quelli di molti altri oggi, mi è venuta in mente una scena di un vecchio film che ho visto di recente......CS Lewis aveva una foto incorniciata della "Valle d'oro" nell'Herefordshire e sua moglie aveva visto la foto, eccetera, ed era decisa a trovarne la posizione. ...una scena molto toccante. Trovare un posto bellissimo... un paradiso in terra... e condividerlo con qualcuno......LOL suono così strano, ma è così.
Comunque, l'Inghilterra è così bella........ così tanti posti da vedere...... Devo fare una lista di cose da fare per motivarmi!

Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
2 mesi fa
Rispondi a  Jamie Cardinal

Sono felice che tu l'abbia trovato, Jamie. Fai una piccola lista di cose da fare per cominciare, e buona fortuna...

Michele Jahncke
Membro
Michele Jahncke
2 mesi fa
Rispondi a  Noelle Clemens

Grazie! Quelle sculture sono bellissime e si adattano così bene al luogo!

Michele Jahncke
Membro
Michele Jahncke
2 mesi fa

Non ho studiato questi artisti, ma ricordo di essermi imbattuto in loro e nelle loro opere. Immagino che nell'83 stessero pensando al "rosa fenicottero", data la posizione. Mi chiedo anche se le loro opere fossero intenzionali per attirare le persone a soffermarsi a guardare la natura. Ricordo la prima volta che ho attraversato le Alpi in treno... la gioia, la meraviglia e la magnificenza di tutto questo, mentre la maggior parte delle persone (locali) leggeva il giornale, presumibilmente insensibile alla bellezza che li circondava perché concentrata su altre cose. Anch'io sono così. Ammirare la natura e riposare deve essere intenzionale da parte mia. In definitiva, Gesù Cristo è il nostro riposo (Ebrei)! Ma ogni giorno devo fare una pausa, altrimenti la mia visione è distorta.

Come mamma single di due ragazze adolescenti ancora "nel nido", trovo che il mio tempo sia raramente mio. Anche se non sono i viaggi internazionali che sogno, affitto un Air bnb diverse volte all'anno nel raggio di 3 ore. A volte sono per scrivere e a volte mi sento chiamata a "essere" in un modo in cui non riesco a stare a casa con tutte le esigenze della vita.

@Thimas@ Potreste dare un'occhiata al podcast "The Bible Project", in cui si parla lentamente del Discorso della Montagna. Mi piace ascoltare lo sfondo delle lingue e dei tempi originali che mi aiutano ad approfondire ciò che Gesù stava dicendo allora e ciò che sta dicendo a me adesso.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
2 mesi fa

È bello riaverti con noi, Janey! Ci sei mancata. Sono d'accordo sul fatto che non c'è molta pace nelle trappole per turisti più popolari, ma è molto possibile trovare spazio in luoghi meno conosciuti (li teniamo segreti se li troviamo!) qui nel Regno Unito. Sono un frequentatore di molti di questi luoghi qui, "al nord".

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
2 mesi fa

È un piacere vederti Janey.
Sì, la folla è così stressante e ovunque si vada su queste isole! Non c'è da stupirsi che Gesù e gli apostoli avessero bisogno di allontanarsi - una sensazione che ci è molto familiare.

Rosemary Hart
Membro
Rosemary Hart
2 mesi fa

Ho postato i miei pensieri sull'interferenza di Barbie-rosa con la bellezza naturale, ora i miei pensieri sul riposo? Mi piacerebbe molto! Ho già detto che sono un'artista. Non c'è niente che mi piaccia di più che rilassarmi mentre mi diverto a risolvere le sfide di un nuovo dipinto (sì, relax e attività in un unico insieme, coronato dalla consapevolezza che ogni volta che chiedo a Dio cosa vuole che faccia, Lui mi risponde "Dipingi, dipingi, dipingi").

Di recente ho iniziato a organizzare mostre d'arte, il che sembra divertente, ma smette di esserlo quando si scopre quanto lavoro incredibilmente duro comporta dietro le quinte. Ho un disperato bisogno di riposo, ma devo rimandarlo, di solito più a lungo del previsto a causa dell'accumularsi di altri lavori da fare. È anche costoso. Molte spese, come l'acquisto di The Monster (un'enorme stampante affamata di inchiostro, specializzata in stampe di qualità di opere d'arte) sono una tantum. Se smetto di fare mostre non recupererò mai le spese (a volte) impreviste (molto più grandi di quanto ci si aspetti... ha superato le 1.000 sterline!) e mi ritroverò per sempre con due versioni di ogni quadro in giro per casa (l'originale e la stampa). Quindi continuo.

Ieri stavo parlando con una gentile signora responsabile della sede in cui ho tenuto la mia prima mostra l'anno scorso e mi ha accennato alla necessità di nuovi lavori, che era esattamente quello che pensavo anch'io. Non va bene che la gente entri e pensi: "Oh, già visto tutto...!". Quanti nuovi dipinti devo fare? Ho una lista mentale lunga quanto il mio braccio. Dovrei essere felicissimo all'idea di fare una dozzina di quadri quest'anno. Invece mi chiedo come farò a trovare il tempo per tutte le altre cose!

Nel frattempo ho bisogno di vacanze! Sono stato invitato.... Non voglio rimandare la visita agli amici all'estero. Non vado all'estero dal 2004. Dubito che tornerò mai in Nepal perché credo che non sia più il Paese di una volta e voglio ricordarlo com'era, ma ci sono tutte quelle altre destinazioni...

Chazbo M
Membro
Chazbo M
2 mesi fa
Rispondi a  Rosemary Hart

Una lettura interessante! Andremo in Sicilia dopo Pasqua. Si potrebbe passare una vita intera a girare per quell'isola guardando le glorie del barocco. Sto cancellando l'Estremo Oriente dalla mia lista di cose da fare.
Per essere un po' polemici. La gente dice sempre di amare i viaggi, ma forse è ora di smetterla!!! Troppe persone viaggiano troppo lontano e non si rendono conto di ciò che vedono quando arrivano a destinazione... È un elemento importante nella distruzione del nostro pianeta. Forse un piccolo viaggio in treno fino alle Yorkshire Moors è ciò a cui dovremmo aspirare?

Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
2 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Uno spettacolo che mi manda su tutte le furie è quello di gruppi numerosi che arrivano in un sito, si mettono in posa davanti a un monumento, si scattano foto l'un l'altro e se ne vanno senza nemmeno dare un'occhiata a ciò che li circonda. Ggrrrr.....
Una bella Sicilia, da quello che ho visto sulla scatola! Grazie a Montalbano per avermi insegnato un po' di slang e gesti italiani! Aspettiamo con ansia il tuo diario, Chazbo.....

Chazbo M
Membro
Chazbo M
2 mesi fa
Rispondi a  Noelle Clemens

Siamo andati a Toledo per vedere il capolavoro di El Greco, La sepoltura del conte Orgaz, nella chiesa di San Tommaso. C'erano decine di turisti cinesi che davano le spalle al dipinto e si scattavano selfie!!!! Li ho sparpagliati per ammirarlo e mostrarlo alla mia famiglia 😀

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
2 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Stessa esperienza per noi agli Ufizzi... una follia. Scendono in grandi stormi, fanno click click click... e non sembrano nemmeno guardare i dipinti.

Ultima modifica 2 mesi fa da Patricia O'Brien
Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
2 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Ben fatto! Ho avuto la fortuna di vederlo in pace, diversi anni fa. Come El Greco ha catturato bene lo spirito castigliano.

Elvira
Membro
Elvira
2 mesi fa
Rispondi a  Noelle Clemens

È curioso che dopo la pandemia di COVID, almeno in Spagna, non ci siano così tanti cinesi. Non ho viaggiato fuori in questi anni

Chazbo M
Membro
Chazbo M
2 mesi fa
Rispondi a  Noelle Clemens

Grande. Attualmente su Sky Arts c'è un'interessante trasmissione di Waldemar Januchak sul Manierismo, movimento di cui El Greco faceva certamente parte.

Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
2 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Devo cercarlo, grazie, Chazbo.

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
2 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

È sempre bravo, molto divertente. Naturalmente è cattolico, il che aggiunge molto alla sua conoscenza e comprensione. Credo che ora si sia allontanato dall'ovile...

Jamie Cardinal
Membro
Jamie Cardinal
2 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Chazbo.......Toledo!!! El Greco!!! ......Ricordo che hai detto di aver visto il Figliol Prodigo al Museo dell'Ermitage di San Pietroburgo.....Sono verde d'invidia per te ..... Voglio la tua vita LOL!!!!
Ok, devo fare un respiro profondo!
Una volta un sacerdote mi ha detto che l'umiltà vince il peccato di orgoglio.......okay io l'ho fatto!
Ora devo capire che la gentilezza supera il peccato dell'invidia!!!!!
Oggi devo essere gentile per fermare la mia invidia.
Seriamente........ sei fortunato.........Lefty Gomez ha detto: "Preferisco essere fortunato che bravo"......oh bene.
Dovrò accontentarmi di essere buono? LOL

Chazbo M
Membro
Chazbo M
2 mesi fa
Rispondi a  Jamie Cardinal

Non io, Jamie. Non l'ho mai visto in vita mia! Lol!
San Pietroburgo è una città orribile per tanti motivi.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
2 mesi fa
Rispondi a  Chazbo M

Sono invidioso del tuo stile di vita Chazbo. Non ho nemmeno una lista di cose da fare.

Jamie Cardinal
Membro
Jamie Cardinal
2 mesi fa

Sono d'accordo con SFG...... ed è bello sapere che alcune persone possono viaggiare ovunque e vedere le grandi opere d'arte di persona.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
2 mesi fa
Rispondi a  Rosemary Hart

Sono molto invidiosa della tua capacità di assecondare la tua passione Rosemary, non tutti hanno la possibilità di farlo e ti auguro di avere successo con la tua mostra. Di recente ho visto un poster che diceva: "Non lasciate mai che i vostri sogni si infrangano" e poi, sotto, "tornate a letto". Ho trovato che questo mi descrivesse e mi ha fatto sicuramente ridere!

Noelle Clemens
Membro
Noelle Clemens
2 mesi fa

Adoro l'arguzia asciutta, con la sua tintura di verità!

Jamie Cardinal
Membro
Jamie Cardinal
2 mesi fa

Ok, questo è uno di quelli che posso ricordare: Non lasciate mai andare i vostri sogni.... tornate a letto!
Avevo bisogno di una bella risata! 🙂

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
2 mesi fa

Si può solo immaginare la stanchezza di quegli apostoli e di Cristo stesso. La gente chiedeva in continuazione di ottenere qualcosa.
Mi è venuto in mente un pensiero... Gesù non si è mai messo a dire "Bene, chi vuole essere guarito? Passa da questa parte...", anche se, naturalmente, guariva lungo la strada, e il più delle volte, quando gli veniva chiesto. Il suo insegnamento era il suo obiettivo e sicuramente l'aspetto più importante, che portava alla vita eterna, non a una "cura" temporanea che durava solo questo breve periodo.
Sì, si sarebbero stancati di essere continuamente tormentati.
R e R essenziale lì.

Jamie Cardinal
Membro
Jamie Cardinal
2 mesi fa
Rispondi a  Patricia O'Brien

Beh.... forse Cristo ha chiesto........ "Vuoi guarire?".
Ricordo il passo in Giovanni ....la piscina di Bethesda.....Giovanni 5: 1-9
Una volta ho ascoltato su youtube questa straordinaria omelia di un sacerdote di Blackfriars, a Oxford.
Ha spiegato il passaggio.........Vuoi guarire?
È una domanda importante...... alcuni di noi, in modo strano, preferiscono in qualche modo non voler guarire.
Comunque, sono d'accordo con te.... Cristo e i suoi apostoli dovevano essere esausti!

Letture relative a Marco 6:30-34

4 febbraio 2022

Marco 6:14-29

La decapitazione di Giovanni Battista

10 febbraio 2020

Marco 6:53-56

Tutti coloro che lo toccarono furono guariti

5 febbraio 2021

Marco 6:14-29

La decapitazione di Giovanni Battista

11 luglio 2021

Marco 6:7-13

Cominciò a mandare i Dodici a coppie

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 70.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la nostra riflessione sull'arte.

Skip to content