Sacro Cuore di Gesù,
Pittura di Pompeo Batoni (1708-1787),
Dipinto nel 1767,
olio su tela
© Chiesa del Gesù, Roma

Sacro Cuore di Gesù,
Pittura di Pompeo Batoni (1708-1787),
Dipinto nel 1767,
olio su tela
© Chiesa del Gesù, Roma

Vangelo dell'8 febbraio 2023

Perché è dall'interno, dal cuore degli uomini, che emergono le intenzioni malvagie

Marco 7:14-23

Gesù chiamò a sé la gente e disse: "Ascoltatemi tutti e comprendete. Niente di ciò che entra in un uomo da fuori può renderlo impuro; sono le cose che escono da un uomo che lo rendono impuro. Se qualcuno ha orecchie per sentire, ascolti questo".

Dopo essere rientrato in casa, lontano dalla folla, i suoi discepoli lo interrogarono sulla parabola. Egli disse loro: "Non capite nemmeno voi? Non vedete che tutto ciò che entra in un uomo dall'esterno non può renderlo impuro, perché non entra nel suo cuore ma attraverso il suo stomaco e passa fuori nella fogna? (Così dichiarò puliti tutti i cibi.) E continuò: "È ciò che esce da un uomo che lo rende impuro". Perché è dall'interno, dal cuore degli uomini, che emergono le intenzioni malvagie: fornicazione, furto, omicidio, adulterio, avarizia, malizia, inganno, indecenza, invidia, calunnia, orgoglio, follia. Tutte queste cose cattive vengono da dentro e rendono l'uomo impuro".

Riflessione sulla pittura

Nella lettura del Vangelo di oggi, Gesù parla del cuore umano. A meno di una settimana da San Valentino, in questo periodo dell'anno vediamo molte raffigurazioni di cuori intorno a noi. Le forme del cuore sono le rappresentazioni popolari dell'amore, soprattutto dell'amore romantico. Nella nostra lettura del Vangelo, Gesù parla invece del vero e più sano significato del nostro cuore umano. Egli afferma che il cuore umano è il nucleo interiore della persona. Questo cuore può avere sia luci che ombre, può essere fonte di bene e di male. Con il modo in cui viviamo la nostra vita, possiamo riempire il nostro cuore di cose buone o lasciare che si insinui anche la cattiveria.

Una delle grandi immagini cristiane tradizionali nell'arte è quella del Sacro Cuore di Gesù. Molti di noi sono cresciuti con un'immagine del Sacro Cuore in casa. Queste raffigurano Gesù che mostra il suo cuore, in modo che noi spettatori possiamo seguire il suo stesso cuore. La nostra vocazione è quella di avere un cuore che rifletta il Sacro Cuore, di avere un nucleo interiore che partecipi al nucleo interiore di Dio.

Una prima versione di tale dipinto del Sacro Cuore è la nostra opera di Pompeo Batoni del 1767. Cristo indossa una tunica rossa, che rappresenta il colore del sangue, del martirio e dell'umanità, e un manto blu che simboleggia il colore del cielo e la divinità di Cristo. Gesù tiene nella mano sinistra un cuore infiammato coronato di spine e con una croce in cima. Il dipinto di Batoni divenne immediatamente popolare e divenne l'immagine ufficiale della devozione al Sacro Cuore di Gesù.

Batoni nacque 18 anni dopo la morte di Santa Margherita Maria Alacoque, la santa che ha ispirato gli artisti di tutti i ritratti del Sacro Cuore di Gesù. Gesù apparve a Santa Margherita Maria, che descrisse l'incontro in questo modo: "Il Cuore divino mi fu presentato in un trono di fiamme, più splendente del sole, trasparente come il cristallo, con questa adorabile ferita. Ed era circondato da una corona di spine, a significare le punture fatte in esso dai nostri peccati, e da una croce in alto a significare che fin dal primo istante della Sua Incarnazione,... la croce era stata impiantata in esso." Questo dipinto è tuttora collocato sopra l'altare della cappella laterale nord della Chiesa del Gesù a Roma.

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Maria Contreras
Membro
Maria Contreras
1 anno fa

Dios crea la fede e la ragione, abbiamo bisogno delle due cose. La nostra fede ha una base teologica. Il problema con l'emotività è che può portarci ad avere una fede a mio modo di vedere, ad esempio: oggi non vado alla messa perché non ho voglia. Non leggo la Bibbia perché sono stanco. Ma la ragione ci dice che dobbiamo onorare Dios, che siamo sani o no, che siamo allegri o no. Dobbiamo studiare la nostra fede e nel Catechismo è spiegata.

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
1 anno fa

Sì, Nostro Signore non guarda quello che c'è nel piatto, ma solo quello che c'è nel cuore!
Ah... un'immagine che vedevo spesso sui santini e che conservavo nel mio messale.... sì, che fine hanno fatto? Sembrano piuttosto pittoreschi ora - anche se alcuni dei miei amici hanno un "messale" sul loro smartphone! E un innario....

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 anno fa
Rispondi a  Patricia O'Brien

Ho un messale, uno nuovo che vedo stampato in Cina, il che è un po' ironico. Ho anche il mio vecchio messale spagnolo che ho comprato a Siviglia quando ero ragazzo. Ci sono dentro alcuni vecchi santini.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 anno fa

La nostra fede si basa fortemente sul nostro cuore, sulle nostre emozioni. Quando i super-razionalisti mettono in dubbio la mia fede e dicono che è irrazionale e non scientifica, rispondo che la grande maggioranza della razza umana non può vivere senza una vita emotiva che ci sostenga e ci appaghi. L'uomo non può vivere di sola logica, per usare un aforisma!

Antonio
Membro
Antonio
1 anno fa
Rispondi a  Chazbo M

È così vero Charles. Cuore sentito, cuore dolorante, cuore dolorante, cuore duro, facilità del cuore, cuore a cuore, ecc. ecc.
"Ecco il cuore che ha tanto amato gli uomini".

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
1 anno fa
Rispondi a  Chazbo M

Buon per te Chazbo. Sì, siamo corpo, mente e spirito.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
1 anno fa

Testa o cuore? Uno dei due ha, o dovrebbe avere, il primato sull'altro? Poco tempo fa ho capito la risposta: non esiste una devozione al sacro cervello di Gesù. Avere un cuore a cuore con Lui è un legame d'amore ed è davvero un grande dono per noi. Ieri non è stata una buona giornata per me, ma se riesco a svegliarmi ogni giorno con l'amore nel cuore è una vera grazia.

Antonio
Membro
Antonio
1 anno fa

È proprio vero. Ho conosciuto diverse persone che, quando sono in lutto o in una circostanza dolorosa, spengono il cuore e cercano di andare avanti con l'intelletto. Il dolore non guarisce se viene messo da parte.

Mike Baird
Membro
Mike Baird
1 anno fa

Gesù sottolinea che, contrariamente all'insegnamento dei farisei, non è ciò che entra in un uomo a renderlo impuro. È ciò che esce dal nostro intimo, dal nostro cuore, che ci contamina.

Mi sono reso colpevole di tutti i peccati di "cuore marcio" elencati da Gesù, compreso l'omicidio se considero ciò che i miei giudizi pugnalatori fanno al carattere di una persona. Come posso ricevere un'operazione al cuore? Il confessionale è un buon punto di partenza. La restituzione, ove possibile, continua la guarigione. Invitare Gesù nel mio cuore completa il processo.

La canzone per bambini che canto con i miei nipoti è una grande invocazione.

Nel mio cuore
Nel mio cuore
Vieni nel mio cuore, Signore Gesù.
vieni oggi
entrare per restare
Vieni nel mio cuore, Signore Gesù.

San Filippo Neri, ti prego di pregare per noi.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
1 anno fa
Rispondi a  Mike Baird

Buona questa, Mike!

Antonio
Membro
Antonio
1 anno fa
Rispondi a  Mike Baird

Ben detto Mike. Spesso sono le avversità a dirci cosa c'è nel nostro cuore.
Sono stato a Paray-le-Monial, città delle visioni. È un luogo sacro.

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
1 anno fa
Rispondi a  Mike Baird

Un post meraviglioso, decisamente di cuore, per il quale ti ringrazio Mike.

Letture relative a Marco 7:14-23

29 agosto 2021

Marco 7:1-8,14-15,21-23

I loro cuori sono lontani da me

11 febbraio 2020

Marco 7:1-13

I farisei e gli scribi si riunirono intorno a Gesù

9 febbraio 2023

Marco 7:24-30

La sagacia della donna siro-fenicia

6 febbraio 2024

Marco 7:1-13

Festa di San Paolo Miki e compagni

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 70.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la nostra riflessione sull'arte.

Skip to content