Cristo e la donna siro-fenicia,
Dipinto da Pieter Lastman (1583-1653),
Dipinto circa 1625,
Olio su tela
© Lempertz, Old Masters, Sculpture & 19th Century Art Sale, Lot 2045

Cristo e la donna siro-fenicia,
Dipinto da Pieter Lastman (1583-1653),
Dipinto circa 1625,
Olio su tela
© Lempertz, Old Masters, Sculpture & 19th Century Art Sale, Lot 2045

Vangelo del 13 febbraio 2020

Gesù e la donna siro-fenicia

Marco 7:24-30

Gesù lasciò Gennesaret e si diresse verso il territorio di Tiro. Lì entrò in una casa e non voleva che nessuno sapesse che era lì, ma non poteva passare senza essere riconosciuto. Una donna, la cui figlioletta aveva uno spirito impuro, seppe subito di lui e venne a cadere ai suoi piedi. Ora la donna era una pagana, per nascita una SyrophoenicianEd ella lo pregò di scacciare il diavolo da sua figlia. Ed egli le disse: "I bambini devono essere nutriti per primi, perché non è giusto prendere il cibo dei bambini e gettarlo ai cani di casa". Ma lei parlò: 'Ah sì, signore', rispose 'ma i cani di casa sotto il tavolo possono mangiare gli avanzi dei bambini'. Ed egli le disse: 'Per aver detto questo, puoi andare a casa felice: il diavolo è uscito da tua figlia'. Così lei se ne andò a casa sua e trovò la bambina distesa sul letto e il diavolo sparito.

Riflessione sulla pittura

Questa donna di origine non ebraica può insegnarci qualcosa sulla preghiera. La persistenza! Nella sua interazione spontanea con Gesù, lei assume l'atteggiamento di continuare a chiedere a Cristo, anche se all'inizio non ha ottenuto la risposta che voleva. La profondità della fede della donna, come un bambino fiducioso, è un esempio per noi. Non ha portato fisicamente sua figlia a Gesù, ma ai suoi occhi la prospettiva di una guarigione a distanza non presenta difficoltà. Cristo può fare qualsiasi cosa e tutto da qualsiasi luogo!

Ci sono pochissime opere d'arte che ritraggono questo brano evangelico di Gesù e la donna siro-fenicia. Mi chiedo perché gli artisti nel corso del tempo non si siano collegati con questa storia o abbiano deciso di raffigurarla. Questo è probabilmente dovuto principalmente al mecenatismo artistico. Le persone che commissionavano opere d'arte semplicemente non chiedevano agli artisti di creare un dipinto intorno a questo passaggio del Vangelo. Nel risveglio del Rinascimento, la completa dipendenza dai temi evangelici cominciò a scemare, poiché cominciò a sorgere un senso di umanesimo. Come il resto della società dell'epoca, anche gli artisti esplorarono il desiderio di spiegare il mondo naturale intorno a loro attraverso l'osservazione. L'arte divenne così più individualista e interpretativa piuttosto che mantenere le immagini e i temi biblici del passato. Solo i principali temi biblici venivano ancora dipinti, ma le storie bibliche 'minori', se così si può dire, non venivano più rappresentate dagli artisti.

Nel nostro quadro di oggi dell'artista olandese Pieter Lastman (il suo allievo era Rembrandt), la fede della donna, la fiducia assoluta nel Signore è rappresentata mettendo i due cagnolini al centro del quadro. Stanno saltando di gioia. Sì, i cani sono stati usati dagli artisti per simboleggiare la lealtà, la fedeltà e la dipendenza assoluta dal loro padrone. Rimangono al fianco dei loro padroni nei giorni buoni e in quelli cattivi...

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Obiettivo del donatore
Stabilite come obiettivo il numero totale di donatori.
0 Commenti
Si desidera visualizzare un messaggio personalizzato quando l'obiettivo viene chiuso?
Grazie a tutti i nostri donatori, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di raccolta fondi.

Letture relative a Marco 7:24-30

10 febbraio 2022

Marco 7:24-30

La donna siro-fenicia la cui piccola figlia...

8 febbraio 2022

Marco 7:1-13

La tradizione e le osservanze dei farisei

11 febbraio 2020

Marco 7:1-13

I farisei e gli scribi si riunirono intorno a Gesù

14 febbraio 2020

Marco 7:31-37

Fa sentire i sordi e parlare i muti

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica