Le Fifre (il suonatore di flauto),
Dipinto da Édouard Manet (1832-1883),
Olio su tela,
Dipinto nel 1866
© Louvre, Abu Dhabi

Le Fifre (il suonatore di flauto),
Dipinto da Édouard Manet (1832-1883),
Olio su tela,
Dipinto nel 1866
© Louvre, Abu Dhabi

Vangelo del 13 dicembre 2019

Bambini che giocano con i tubi

Matteo 11:16-19

Gesù parlò alle folle: "Quale descrizione posso trovare per questa generazione? È come se i bambini si gridassero l'un l'altro mentre sono seduti al mercato:

"Abbiamo suonato i tubi per voi, e non avete voluto ballare; abbiamo cantato delle nenie, e non avete voluto fare il lutto".

Perché Giovanni è venuto senza mangiare né bere, e dicono: "È posseduto". Il Figlio dell'uomo è venuto, mangiando e bevendo, e dicono: "Guardate, un mangione e un ubriacone, un amico degli esattori delle tasse e dei peccatori". Eppure la saggezza è stata provata dalle sue azioni".

Riflessione sulla pittura

Édouard Manet si reca in Spagna nel 1865, dove rimane ipnotizzato da un quadro di Diego Velazquez al Prado di Madrid. Al suo ritorno a Parigi nel 1866, inizia a lavorare su un nuovo quadro ispirato a Velazquez, raffigurante un anonimo pifferaio di reggimento dell'esercito spagnolo. Manet presenta il ragazzo in uniforme, in un modo che imita e inverte la formula dei ritratti di corte di Vélazquez, contro uno sfondo appiattito e monocromatico di tono neutro, frustrando così i tentativi dello spettatore di valutare la vera dimensione o importanza della figura. Si tratta solo del giovane che gioca con gioia, senza distrazioni intorno a lui, e non è importante per noi sapere chi fosse in realtà. Solo pura gioia nel guardare questo bel dipinto di un pifferaio che suona con gioia.

Gesù nella lettura del Vangelo di oggi sta guardando questi bambini gioiosi che si divertono e suonano le canne. I bambini che giocano nel mercato potrebbero essere per la maggior parte di noi solo una scena normale a cui non prestiamo molta attenzione... ma per Gesù tale scena offriva una vivida immagine della vita. Forse anche noi possiamo prendere tempo per notare le piccole cose nella nostra vita, gli avvenimenti accidentali, le scene gioiose intorno a noi, e ascoltare ciò che Dio potrebbe dirmi in esse.

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Abbonarsi
Notifica di
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Letture relative a Matteo 11:16-19

11 dicembre 2020

Matteo 11:16-19

È come se i bambini si gridassero l'un l'altro

2 novembre 2020

Matteo 11:25-30

Giorno delle Anime

10 dicembre 2020

Matteo 11:11-15

Un più grande di Giovanni il Battista non è mai stato ...

29 aprile 2020

Matteo 11:25-30

Hai nascosto queste cose ai saggi

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

Passa al contenuto