Angoscia,
Dipinto da August Friedrich Albrecht Schenck (1828-1901),
Dipinto nel 1878,
Olio su tela
© Galleria Nazionale di Victoria, Melbourne

Angoscia,
Dipinto da August Friedrich Albrecht Schenck (1828-1901),
Dipinto nel 1878,
Olio su tela
© Galleria Nazionale di Victoria, Melbourne

Vangelo del 7 dicembre 2021

L'unica pecora smarrita gli dà più gioia delle novantanove che non si sono perse

Matteo 18:12-14

Gesù disse ai suoi discepoli: 'Ditemi. Supponiamo che un uomo abbia cento pecore e una di esse randagiMa non lascerà i novantanove sulla collina per andare a cercare il randagio? Vi dico solennemente che se lo trova, gli dà più gioia che i novantanove che non l'hanno trovato randagio per niente. Allo stesso modo, non è mai la volontà del Padre vostro che è nei cieli che uno di questi piccoli si perda".

Riflessione sulla pittura

La lettura di oggi è molto breve, eppure ricca di immagini. Mentre ci avviciniamo al Natale e alla nascita di Gesù, il nostro pastore guida, ascoltiamo la parabola dell'uomo che ha 100 pecore. Quando si accorge che una delle sue pecore manca, lascia le sue 99 pecore per cercare quella persa. Ognuno di noi è quella pecora che si è smarrita. A volte ci allontaniamo dal nostro pastore e anche dal nostro gregge, la Chiesa.

Voglio guardare la parola 'randagio' nella nostra breve lettura. Appare tre volte nel nostro brano evangelico di Matteo. La versione di Luca di questa parabola usa la parola 'perso'. La parabola della pecora 'perduta' è probabilmente la versione più nota a noi. Eppure 'randagio' è probabilmente la parola migliore per ciò che Gesù cerca di comunicarci. Se ci perdiamo, significa in qualche modo che forse non è colpa nostra se ci siamo persi. Non era nostra intenzione perdersi, è successo accidentalmente. Tuttavia, "allontanarsi" significa che abbiamo deliberatamente preso la decisione di allontanarci o di allontanarci. Questo è quello che succede quando pecchiamo: lasciamo deliberatamente la strada giusta e così ci allontaniamo da Dio.

Durante l'Avvento, mentre si avvicina il Natale, dobbiamo renderci conto del perché Cristo è venuto nel mondo: per aiutare a salvare le sue pecorelle "smarrite".

Il nostro dipinto del 1878 è di August Schenck. Raffigura una pecora che bela per il dolore, il suo respiro congelato nell'aria fredda. La madre pecora è in piedi sul corpo morto del suo agnello. Un rivolo di sangue scorre dalla sua bocca nella neve bianca. La scena ricorda quasi una pietà. La coppia di pecore è circondata da corvi neri che sembrano minacciosi. Forse l'agnellino si è allontanato ed era troppo tardi per salvarlo? Il dipinto trasmette un disperato senso di dolore e di isolamento quando siamo lontani dal gregge. Questa tela fu una prima acquisizione della National Gallery of Victoria, Melbourne, pochi anni dopo la sua fondazione nel 1861. È notevole che sia stato votato il quadro più popolare tra le 75.000 opere della galleria in due occasioni, nel 1906 e nel 2011...

Condividi questa lettura del Vangelo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email

**Devi essere loggato per lasciare commenti.

Letture relative a Matteo 18:12-14

13 agosto 2019

Matteo 18:1-5,10,12-14

Diventare come bambini piccoli

2 October 2019

Matthew 18: 1-5,10

Diventare come bambini piccoli

11 agosto 2021

Matteo 18:15-20

Perché dove due o tre si incontrano nel mio nome, io...

14 agosto 2019

Matteo 18: 15-20

Perché dove due o tre si incontrano nel mio nome, io...

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

>