La madre dei figli di Zebedeo con i suoi figli in ginocchio davanti a Cristo,
Progettato da Padre Jerome Nadal (1507-1580) e Bernardino Passeri (1530-1585),
Incisione di Hieronymus Wierix (1553-1619) ,
Pubblicata nel 1593, Anversa
Dal libro Evangelicae Historiae Imagines
© Alamy / Arte cristiana

La madre dei figli di Zebedeo con i suoi figli in ginocchio davanti a Cristo,
Progettato da Padre Jerome Nadal (1507-1580) e Bernardino Passeri (1530-1585),
Incisione di Hieronymus Wierix (1553-1619) ,
Pubblicata nel 1593, Anversa
Dal libro Evangelicae Historiae Imagines
© Alamy / Arte cristiana

Vangelo del 28 febbraio 2024

Allora venne la madre dei figli di Zebedeo con i suoi figli

Matteo 20:17-28

Gesù stava salendo a Gerusalemme e, durante il cammino, prese i Dodici da una parte e disse loro: "Ora stiamo salendo a Gerusalemme e il Figlio dell'uomo sta per essere consegnato ai capi dei sacerdoti e agli scribi. Essi lo condanneranno a morte e lo consegneranno ai pagani perché sia schernito, flagellato e crocifisso; e il terzo giorno risorgerà".

Allora venne la madre dei figli di Zebedeo con i suoi figli per fargli una richiesta e si inchinò; ed Egli le disse: "Che cosa vuoi?". Ella gli rispose: "Promettimi che questi miei due figli siedano uno alla tua destra e l'altro alla tua sinistra nel tuo regno". "Non sai quello che chiedi", rispose Gesù. Potete bere il calice che io sto per bere?". Risposero: "Possiamo". Molto bene", disse, "berrete il mio calice, ma per quanto riguarda i posti alla mia destra e alla mia sinistra, non spetta a me concederli; essi appartengono a coloro ai quali sono stati assegnati dal Padre mio".

Quando gli altri dieci udirono ciò, si indignarono con i due fratelli. Ma Gesù li chiamò a sé e disse: "Voi sapete che tra i pagani i signori spadroneggiano e i loro capi fanno sentire la loro autorità. Questo non deve accadere tra voi. No, chi vuole essere grande tra voi deve essere vostro servitore e chi vuole essere il primo tra voi deve essere vostro schiavo, così come il Figlio dell'uomo non è venuto per essere servito ma per servire e dare la sua vita in riscatto per molti".

Riflessione sull'incisione

Sant'Ignazio di Loyola, il fondatore dell'ordine dei Gesuiti, sapeva quanto fossero importanti le immagini per i fedeli. L'arte poteva portare alla gente Dio e aiutare a proclamare la Buona Novella. Così Ignazio si rivolse a padre Jerome Nadal (1507-1580) e gli chiese di progettare un libro che presentasse episodi dei Vangeli con immagini, testi esplicativi e pie meditazioni. Padre Nadal compilò e disegnò lo Evangelicae Historiae Imagines (o Immagini della storia del Vangelo). Una delle illustrazioni presenti è quella di oggi, che raffigura la moglie di Zebedeo con i suoi due figli inginocchiati davanti a Gesù.

Pubblicata postuma ad Anversa nel 1593 presso la casa editrice Plantin-Moretus, l'opera Evangelicae Historiae Imagines divenne un monumento della stampa fiamminga ed europea del XVI secolo e uno dei principali strumenti della Controriforma. Contiene centocinquantatré incisioni di altissima qualità e dettaglio. Pubblicato in latino, il libro fu diffuso in tutti i Paesi del mondo, fino alla Cina. Quando fu pubblicato nel 1593 ebbe un tale successo che fu ristampato nel 1594 in molti altri volumi e, una volta esaurite le copie, fu ristampato nuovamente nel 1595. Gli incisori utilizzarono nuove tecniche di "disegno prospettico", che non erano mai state raggiunte prima nella produzione di stampe, raffigurando così in modo più realistico le forme tridimensionali delle figure e dei paesaggi, cosicché le storie del Vangelo divennero molto più vibranti e realistiche per il lettore.

Non voglio entrare troppo nei dettagli, ma voglio solo sottolineare quanto questa pubblicazione sia stata ben ideata. Il banner in alto riporta diverse informazioni liturgiche, bibliche e/o descrittive. Il n. 82 indicherebbe che questo è l'82° evento della vita di Gesù illustrato in questo libro; il numero romano sotto (XXXVI) si riferisce alla sequenza delle letture nell'anno liturgico, secondo il Messale Romano dell'epoca; ecc... Sotto l'illustrazione, vediamo alcuni dei punti principali o suggerimenti di riflessione di padre Nadal per la meditazione orante, usando il testo biblico e utilizzando i numeri (A,B,C,D,...), che poi si correlano nuovamente all'illustrazione. Osservate il testo della lettera E e poi ancora E nell'illustrazione (sfondo a sinistra), dove si vede la crocifissione. Un capolavoro di stampa che - mi rendo conto solo ora - non mi ha lasciato lo spazio per scrivere una riflessione adeguata per la lettura di oggi...

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
50 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Rya Lucas
Membro
Rya Lucas
3 mesi fa

Non aspiro a un posto elevato, non lo merito. Dovrei accontentarmi di un umile sgabello appena dentro la porta del cielo per stare in compagnia di Dio e di Gesù... se potessi stare al cospetto del mio Santo Padre, del Suo Santo Figlio Gesù e del Suo Spirito Santo. Devo aspettare e vedere se sono una pecora ai Suoi occhi...
Caro Dio, faccio del mio meglio, ma sono solo un essere umano e un peccatore. Non posso essere all'altezza delle tue aspettative, abbi pietà di me e permettimi, quando sarò morto, di vedere uno scorcio di te nella tua Casa di luce e amore.

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
3 mesi fa
Rispondi a  Rya Lucas

Questa è una delle preghiere più belle e sentite che abbia letto da molto tempo.
Grazie e che tu sia benedetta Rya.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
3 mesi fa
Rispondi a  Patricia O'Brien

Hai ragione Patricia!

Mark Crain
Membro
Mark Crain
3 mesi fa
Rispondi a  Patricia O'Brien

Concordo!

Rya Lucas
Membro
Rya Lucas
3 mesi fa
Rispondi a  Patricia O'Brien

Grazie, Patricia.

Jamie Cardinal
Membro
Jamie Cardinal
3 mesi fa

Interessante.....Vorrei conoscere la lista delle parole non consentite nei commenti.....alcuni dei miei commenti sono in attesa di approvazione LOL......Vorrei conoscere la lista delle parole proibite....ho notato che in altri social media (X, youtube, ecc.) i pensieri e i commenti devono essere approvati.....è tutto così strano.....alcuni commenti sono così innocui eppure devono essere approvati...che strano!

Ultima modifica 3 mesi fa da Jamie Cardinal
Chazbo M
Membro
Chazbo M
3 mesi fa
Rispondi a  Jamie Cardinal

Forse la parola Cardinale è un fattore scatenante Lol!

Elvira
Membro
Elvira
3 mesi fa
Rispondi a  Jamie Cardinal

Potrebbe accadere in questo modo perché ne stiamo scrivendo diversi allo stesso tempo?

Letture correlate a Matteo 20:17-28

24 settembre 2023

Matteo 20:1-16

Il proprietario terriero ha scelto di pagare all'ultimo arrivato quanto

8 marzo 2023

Matteo 20:17-28

Condanneranno a morte il Figlio dell'uomo

21 agosto 2019

Matteo 20: 1-16

Gli ultimi saranno i primi, e i primi saranno gli ultimi

25 luglio 2022

Matteo 20:20-28

Potete bere il calice che sto per bere?

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 70.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la nostra riflessione sull'arte.

Skip to content