Trovato,
Dipinto da Gabriel Charles Dante Rossetti (1828-1882),
Dipinti nel 1854-1855, 1859-1881,
incompiuto Olio su tela
© Museo d'arte del Delaware / Alamy

Trovato,
Dipinto da Gabriel Charles Dante Rossetti (1828-1882),
Dipinti nel 1854-1855, 1859-1881,
incompiuto Olio su tela
© Museo d'arte del Delaware / Alamy

Vangelo del 14 dicembre 2021

Le prostitute si stanno facendo strada nel regno di Dio prima di voi

Matteo 21:28-32

Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: "Qual è la vostra opinione? Un uomo aveva due figli. Andò a dire al primo: "Ragazzo mio, oggi vai a lavorare nella vigna". Egli rispose: "Non ci andrò", ma poi ci ripensò e ci andò. L'uomo allora andò a dire la stessa cosa al secondo, che rispose: "Certo, signore", ma non andò. Chi dei due ha fatto la volontà del padre?" "Il primo", risposero. Gesù disse loro: "Ve lo dico solennemente, Gli esattori delle tasse e le prostitute stanno entrando nel regno di Dio prima di voi.. Venne infatti da voi Giovanni, modello di vera giustizia, ma voi non gli credeste, mentre gli esattori delle tasse e le prostitute sì. Anche dopo aver visto questo, vi siete rifiutati di pensarci meglio e di credere in lui".

Riflessione sulla pittura

Nella lettura del Vangelo di oggi Gesù ci avverteGli esattori delle tasse e le prostitute stanno entrando nel regno di Dio prima di voi.'. Se oggi posso mostrarvi un dipinto un po' più impegnativo che raffigura una prostituta. Il nostro dipinto, opera di Gabriel Charles Dante Rossetti, affronta un delicato tema della morale vittoriana dell'epoca: la prostituzione urbana. Anche se l'opera rimase incompleta alla morte di Rossetti nel 1882, egli la considerò sempre una delle sue opere più importanti, tornandovi più volte dalla metà degli anni Cinquanta del XIX secolo fino all'anno precedente la sua morte. Nel 1870 Rossetti pubblicò una poesia solidale su una prostituta, Jenny, che potrebbe essere la donna qui raffigurata. All'epoca di Rosetti si ritiene che a Londra fossero attive oltre 80.000 prostitute.

Quando leggiamo la lettura del Vangelo di oggi, è facile sorvolare sulla parola "prostituta". Ma Gesù conosceva le difficoltà di queste donne e il modo in cui erano trascurate e guardate dall'alto in basso dalla società. Quindi, se la donna distrutta e in evidente difficoltà andrà in cielo prima di noi, cosa dobbiamo fare per riallinearci a Dio?!

Nel 1855, in una lettera al collega William Holman Hunt, Rosetti descrisse così la composizione del dipinto: 'L'immagine rappresenta una strada di Londra all'alba, con i lampioni ancora accesi lungo un ponte che fa da sfondo in lontananza. Un mandriano ha lasciato il suo carro in mezzo alla strada (nel quale, cioè il carro, si trova un vitello legato che sta andando al mercato) e ha corso un po' dietro a una ragazza che l'ha incrociato, vagando per la strada. Lui l'ha appena raggiunta e lei, riconoscendolo, è sprofondata per la vergogna sulle ginocchia, contro il muro di un cimitero rialzato in primo piano, mentre lui le tiene le mani come se le avesse afferrate, per metà sconcertato e per metà per impedirle di farsi del male. Queste sono le cose principali del quadro che si chiamerà "Trovato", e per il quale mia sorella Maria mi ha trovato un motto molto bello tratto da Geremia... Il vitello, un vitello bianco, sarà una parte bella e suggestiva dell'opera, anche se sono ben lontana dall'averlo dipinto bene come speravo di fare.'...

Guardando il vitello un po' più da vicino, si nota un parallelismo con la situazione della prostituta. Il vitello è un animale innocente "intrappolato sulla strada per essere venduto al mercato". Così è la vita della prostituta nel nostro dipinto, intrappolata nella sua situazione. Una dura realtà. Allora, guardando l'espressione del volto della donna, cosa c'è? Sta rifiutando di essere salvata dall'uomo? Si vergogna semplicemente di essere riconosciuta da qualcuno che conosce? ... o è pentita ma incapace di sfuggire al suo destino, come il vitello?...

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Abbonarsi
Notifica di
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Letture correlate a Matteo 21:28-32

13 dicembre 2021

Matteo 21:23-27

E non vi dirò nemmeno qual è la mia autorità per agire...

15 dicembre 2020

Matteo 21:28-32

Parabola dell'uomo che aveva due figli

16 dicembre 2019

Matteo 21:23-27

I capi dei sacerdoti facevano domande

13 marzo 2020

Matteo 21:33-43,45-46

La parabola degli inquilini malvagi

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica

Passa al contenuto