Cristo nel Getsemani,
Pittura di Heinrich Hofmann (1824-1911),
Dipinto nel 1886,
Olio su tela
© Chiesa di Riverside, New York, NY

Cristo nel Getsemani,
Pittura di Heinrich Hofmann (1824-1911),
Dipinto nel 1886,
Olio su tela
© Chiesa di Riverside, New York, NY

Vangelo del 1° giugno 2023

Festa di Nostro Signore Gesù Cristo, Sommo Sacerdote Eterno

Matteo 26:36-42

Gesù giunse con loro in una piccola proprietà chiamata Getsemani e disse ai suoi discepoli: "Restate qui mentre io vado a pregare". E prese con sé Pietro e i due figli di Zebedeo. E lo assalì una tristezza e una grande angoscia. Poi disse loro: "L'anima mia è addolorata fino alla morte. Aspettate qui e state svegli con me".

E proseguendo un po', cadde sulla faccia e pregò: "Padre mio, se è possibile, lascia che questo calice passi oltre me. Tuttavia, fa' che sia come tu vuoi, non come io voglio".

Tornato dai discepoli, li trovò addormentati e disse a Pietro: "Non avete dunque avuto la forza di stare svegli con me un'ora? Dovreste essere svegli e pregare per non essere messi alla prova. Lo spirito è pronto, ma la carne è debole".

Di nuovo, una seconda volta, si allontanò e pregò: 'Padre mio, se questo calice non può passare senza che io lo beva, sia fatta la tua volontà!'

Riflessione sulla pittura

Oggi celebriamo la festa di Nostro Signore Gesù Cristo, Sommo Sacerdote Eterno. Ci sono oltre 400.000 sacerdoti ordinati nella Chiesa cattolica mondiale, ma naturalmente con il nostro Battesimo siamo stati tutti resi sacerdoti. Tutta la Chiesa partecipa alla missione di Cristo sacerdote. Attraverso i sacramenti dell'iniziazione cristiana siamo tutti chiamati a partecipare al sacerdozio di Cristo e siamo resi capaci di santificare il mondo attraverso gli affari secolari.

Attraverso il proprio sacrificio, Gesù ci ha mostrato cosa richiede il sacerdozio: piena obbedienza e sacrificio. Questo è evidenziato nella lettura del Vangelo di oggi. Subito dopo l'Ultima Cena, Gesù si allontanò con Giovanni, Giacomo e Pietro per pregare nel Giardino del Getsemani. Questa fu l'ora più buia di Cristo. Dalle parole che rivolse al Padre, possiamo percepire che la sua preghiera fu molto intensa. Gesù era in un momento di agonia e di ansia. Gesù è completamente onesto nei confronti del Padre e condivide esattamente ciò che prova, pur accettando completamente la volontà del Padre.

Il nostro dipinto di Heinrich Hoffman mostra Gesù che prega il Padre (una leggera luce scende dal cielo), mentre i discepoli dormono sullo sfondo. Il cespuglio spinoso nell'angolo in basso a sinistra preannuncia la Passione che sta per iniziare. L'espressione del volto di Cristo e le sue braccia tese mostrano la sua determinazione e l'accettazione della sua ora. Hoffman è un pittore tedesco della fine del XIX secolo noto per le sue scene religiose; fu uno dei pittori più importanti del suo tempo. The Sunday Strand, una rivista britannica molto popolare all'epoca, lo descrive come il più influente pittore tedesco contemporaneo.

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Enrique Rodolfo Ansaldi
Membro
Enrique Rodolfo Ansaldi
1 anno fa

Nostro Signore, Gesù Cristo, Sumo ed Eterno Sacerdote, Infinitamente Tenso e Sereno al tempo stesso, ci mostra, attraverso questa meditazione dipinta, la perfetta unione delle due nature divine.
Se ci lasciamo guidare, guidare e nutrire da Lui, allora potremo fare come Lui il nostro trionfo nel nostro Getsemaní.

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
1 anno fa

Questo passaggio mi ha sempre infastidito. Se i discepoli dormivano, come facevano a sapere ciò che Cristo aveva detto? Qualche idea, gente?

Enrique Rodolfo Ansaldi
Membro
Enrique Rodolfo Ansaldi
1 anno fa
Rispondi a  Patricia O'Brien

I molti momenti di amicizia e di istruzione che gli Apostoli hanno trascorso con Gesù e la Madre sicuramente includevano anche i dettagli di questi invidiabili eventi.

Antonio ML
Membro
Antonio ML
1 anno fa

Ho scoperto da poco che la liturgia ebraica della Pasqua ebraica richiede di bere quattro coppe, ed è per questo che Cristo ne ha bevute solo tre nell'Ultima Cena, lasciando l'ultima per la croce, facendo del suo sangue l'ultimo calice. Ed è per questo che nel Getsemani dice: "Padre mio, se è possibile, lasciami passare questo calice".

Bellissimo!

Antonio
Membro
Antonio
1 anno fa
Rispondi a  Antonio ML

Non lo sapevo, Antonio. Grazie.

Mark Crain
Membro
Mark Crain
1 anno fa
Rispondi a  Antonio ML

Sì, grazie Antonio.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
1 anno fa

Un altro giorno di festa! 40 000 sacerdoti in tutto il mondo? Sembra molto, ma ci sono 1,3 miliardi di cattolici in tutto il mondo, quindi non sono molti. (Ho provato a calcolarlo e ho ottenuto 0,00003 sacerdoti per ogni cattolico!) Sospetto anche che la maggior parte di questi sacerdoti siano anziani.
Tuttavia, dico sempre che Dio non fa i conti con i numeri e, come dice Patrick, tutti noi siamo confermati nel sacerdozio con il nostro battesimo.
Che cosa faremo di sacerdotale oggi?
So cosa sto facendo e forse ve lo dirò domani.

Antonio
Membro
Antonio
1 anno fa

1 + Dio = maggioranza.

Mark Crain
Membro
Mark Crain
1 anno fa
Rispondi a  Antonio

Adoro questo!

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 anno fa

Non vedo l'ora di saperlo!
Vado a ritirare un carico di valuta estera indesiderata da una chiesa vicina, che trasformeremo in denaro contante per aiutare le persone in grave difficoltà. Un'impresa gratificante.

Mark Crain
Membro
Mark Crain
1 anno fa

Correzione? Sacerdoti=400.000.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
1 anno fa
Rispondi a  Mark Crain

Grazie per la correzione Mark - non sono mai stato bravo con i numeri!

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 anno fa

Cheesy....!? Americano.....!? Avrei dovuto dire queste cose....? Sì! Che contrasto con il Van Eyck. Credo che almeno stimolerà qualche reazione.

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
1 anno fa
Rispondi a  Chazbo M

Eccessivamente sentimentale? Forse - a me trasmette più dignità che agonia. Non in linea con la sensibilità culturale attuale? Forse. Americano? Decisamente no - non hai letto fino alla fine, vero Chazbo?

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 anno fa

Hai ragione. Era tedescoCOPY00Grazie SFG

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
1 anno fa
Rispondi a  Chazbo M

Sono d'accordo.

Letture correlate a Matteo 26:36-42

4 giugno 2020

Matteo 26:36-42

Sia fatta la tua volontà!

5 aprile 2023

Matteo 26:14-25

Mercoledì della Settimana Santa - Giuda Iscariota, andò a...

27 marzo 2024

Matteo 26: 14-25

Mercoledì della Settimana Santa - Giuda Iscariota tradisce...

8 aprile 2020

Matteo 26:14-25

Giuda Iscariota lo avrebbe tradito

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 70.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la nostra riflessione sull'arte.

Skip to content