Sì - No,
Realizzato da Markus Raetz (nato nel 1941),
Concepito nel 2003,
Bronzo fuso
© Markus Raetz artista

Sì - No,
Realizzato da Markus Raetz (nato nel 1941),
Concepito nel 2003,
Bronzo fuso
© Markus Raetz artista

Vangelo del 15 giugno 2024

Dite "sì" se intendete "sì", "no" se intendete "no".

Matteo 5:33-37

Gesù disse ai suoi discepoli: 'Avete imparato come fu detto ai nostri antenati: Non spergiurare, ma adempi i tuoi giuramenti al Signore'. Ma io vi dico questo: non giurate affatto né per il cielo, perché quello è il trono di Dio, né per la terra, perché quella è il suo zoccolo, né per Gerusalemme, perché quella è la città del grande re. Non giurare neppure sulla tua testa, perché non puoi far diventare bianco o nero un solo capello. Tutto ciò che dovete dire è "Sì" se intendete dire sì, "No" se intendete dire no; tutto ciò che è più di questo viene dal maligno".

Riflessione sulla scultura

L'opera d'arte di oggi è piuttosto difficile da illustrare in una semplice fotografia. Abbiamo quindi raccolto tre immagini in una. L'artista svizzero Markus Raetz crea queste sculture a illusione ottica che cambiano a seconda dell'angolazione in cui lo spettatore guarda. La nostra opera in bronzo raffigura la parola YES che si trasforma nella parola NO quando viene osservata da un'angolazione diversa. È una scultura ottica intelligente. Non è forse vero che quando guardiamo le situazioni da una certa angolazione pensiamo in un modo e poi, guardando la stessa realtà da un'altra angolazione, abbiamo pensieri opposti?

Questo è spesso il nostro problema: diciamo "sì" a qualcosa in una certa situazione e "no" in un'altra. Incoerenza quando ci troviamo in "angoli diversi" o in situazioni diverse o con amici diversi. Gesù, nella lettura di oggi, ci chiama a essere coerenti e a far sì che il nostro sì sia un sì e il nostro no sia un no, a prescindere dall'interlocutore o dall'angolazione o dalla situazione in cui ci troviamo. Gesù chiama i suoi seguaci a essere persone di riconosciuta integrità e coerenza.

In questa sezione del Sermone della Montagna, Gesù si concentra sull'importanza di mettere a posto ciò che abbiamo nel cuore. Una volta che il nostro cuore è a posto, esso darà forma a tutto ciò che diciamo e facciamo. Il primo e più impegnativo compito è quindi quello di mettere a posto ciò che abbiamo nel cuore. L'unico modo per farlo è prendere a cuore gli insegnamenti di Gesù del Sermone sul Monte e lasciarli radicare. Tutto il resto ne deriverà e il vostro "sì" sarà un "sì" e i nostri "no" saranno dei "no".

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Subscribe
Notify of
24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Jamie Cardinal
Membro
Jamie Cardinal
1 mese fa

Un'interessante opera d'arte di Markus Raetz (6 giugno 1941 - 14 aprile 2020). Ho fatto una rapida ricerca su Google per vedere altre sue opere e mi ha divertito il fatto che alcuni pezzi della sua arte mi hanno fatto pensare all'attualità. L'arte, senza dubbio, può essere molto politica e rilevante per gli eventi attuali. Intenzionalmente o meno, alcuni artisti possono portarci a pensare certe cose.

Nella sua biografia si legge quanto segue: "Il tema principale del suo lavoro è la natura della percezione. Le sue opere non si concentrano su ciò che ritraggono, ma su come vengono percepite. Spesso richiedono l'interazione dello spettatore e possono essere comprese solo se viste in movimento o da diverse angolazioni".

.... "su come vengono percepiti"....molto interessante.

I nostri leader troppo spesso equivocano..... per dire qualcosa in un modo che può essere inteso in più modi, soprattutto per far credere alla gente che si intende una cosa quando in realtà se ne intende un'altra.
Sembra la confusa politica di ambiguità strategica dell'America.
NB: Nel contesto della politica globale, una politica di ambiguità deliberata (nota anche come politica di ambiguità strategica o incertezza strategica) è la pratica di un governo o di un attore non statale di essere deliberatamente ambiguo riguardo a tutti o ad alcuni aspetti delle sue politiche operative o posizionali.

Va da sé che i nostri leader ritengono che si debba mantenere lo status quo a tutti i costi.... quindi che si debba dire "sì" in questo momento e "no" se ci viene chiesto del nostro "sì" nel momento successivo.
Che confusione per la Cina capire l'Occidente, soprattutto per quanto riguarda Taiwan.
Prego che abbiamo imparato una lezione preziosa dal fiasco dell'Ucraina e che non provochiamo ora i cinesi con le nostre confuse incoerenze! A cosa sono servite tutte queste percezioni confuse...Russia e Cina non sono mai state vicine.... non è esattamente la situazione migliore per l'America e l'Occidente.
In ogni caso, questa confusione provoca una mancanza di fiducia.

Mi piace quello che ha detto il Padre nella sua lezione:
"Gesù, nella lettura di oggi, ci chiama a essere coerenti e a far sì che il nostro sì sia un sì e il nostro no sia un no, a prescindere dall'interlocutore o dall'angolo o dalla situazione in cui ci troviamo".

Continuo... ma davvero... a volte penso che i nostri leader siano contenti che tanti cittadini non prestino attenzione.
Una grande guerra con le potenze mondiali .... e non solo le attuali guerre per procura che pensiamo di poter gestire..... sarebbe un armageddon!
I nostri leader devono svegliarsi e smettere di giocare con il fuoco!

Gesù, confido in Te!
Gesù, attraverso Maria, Nostra Signora di Fatima, prega per noi!

Will Howard
Membro
Will Howard
1 mese fa
Rispondi a  Jamie Cardinal

Sì ECCELLENTE Jamie - mi hai tolto le parole di bocca.
E ora permettetemi di "andare avanti", un po' più lontano e un po' più vicino a casa nostra come cristiani e cattolici.

Sono passati circa 6 mesi dalla controversa "Fiducia supplicans" del Santo Padre - una "dichiarazione" molto confusa sulle benedizioni tra persone dello stesso sesso. Come Amoris laetitia ("La gioia dell'amore"), essa trasmette un serio offuscamento dottrinale, "sì e no". Proprio ieri sera mi sono imbattuto in una dichiarazione molto brillante, chiara, decisa e precisa sul problema di quest'ultima controversia; ... con una testimonianza solida e ricca di sfumature del sostegno cattolico al papato, nel bel mezzo del suo assecondare lo "status quo".

Sulla sua piattaforma "Lust Is Boring" (La lussuria è noiosa), Jason Evert si mette in posa di fronte alla macchina fotografica, con le spalle coperte e il viso dritto in avanti, per affrontare "amorevolmente" la leadership della Chiesa. Nel pezzo "Benedizioni per lo stesso sesso? C'è un solo problema", (reperibile su YouTube), egli mostra in modo brillante, da un punto di vista laico/cittadino, il "SÌ" della nostra fede... Smantellando in modo splendido il "fiasco" di "tutto il resto" che ci viene propinato in questi giorni.

La durata è di circa mezz'ora... ma la sua lucidità e la sua comprensibilità vi terranno con il fiato sospeso.
Ascoltatelo e fatemi sapere cosa ne pensate.

Jamie Cardinal
Membro
Jamie Cardinal
1 mese fa
Rispondi a  Will Howard

Sì....Ho ascoltato il video.......un video molto interessante e riflessivo.

Dirò questo...... il video mi ha fatto venire in mente due parole del vocabolario.

1) gesuitico: dissimulante o equivoco, nel modo associato ai gesuiti.

eppure ho pensato anche a un'altra parola del vocabolario.

2) modus vivendi: (incollo la definizione di wikipedia)
Modus vivendi (plurale modi vivendi) è una locuzione latina che significa "modo di vivere" o "modo di vivere". Nelle relazioni internazionali, viene spesso utilizzata per indicare un accordo o una convenzione che consente alle parti in conflitto di coesistere in pace. In ambito scientifico, viene utilizzato per descrivere gli stili di vita.

Modus significa "modo", "via", "metodo" o "maniera". Vivendi significa "di vivere". L'espressione è spesso usata per descrivere accordi informali e temporanei negli affari politici. Ad esempio, se due parti raggiungono un modus vivendi riguardo ai territori contesi, nonostante le incompatibilità politiche, storiche o culturali, si stabilisce un accomodamento delle rispettive differenze per motivi di contingenza.

In diplomazia, il modus vivendi è uno strumento per stabilire un accordo internazionale di natura temporanea o provvisoria, destinato a essere sostituito da un accordo più sostanziale e completo, come un trattato. Gli armistizi e gli strumenti di resa sono finalizzati al raggiungimento di un modus vivendi.
———————————
Suppongo che dobbiamo ricordare che dobbiamo lavorare nel mondo........... il mondo è così.

Ilke Cochrane
Membro
Ilke Cochrane
1 mese fa

Questa meditazione mi ricorda un verso dell'inno "Coraggio fratello" che ho citato qualche anno fa quando c'erano le elezioni politiche; quest'anno ce n'è un'altra ed è ancora attuale:

Perisca la politica e l'astuzia,
perisca chi teme la luce!
Sia che si perda, sia che si vinca,
confidare in Dio e fare la cosa giusta.
Alcuni vi odieranno, altri vi ameranno,
alcuni si appiattiscono, altri si alleggeriscono;
non ascoltateli e guardate al di sopra di voi:
fiducia in Dio, fiducia in Dio,
confidare in Dio e fare la cosa giusta.

Jamie Cardinal
Membro
Jamie Cardinal
1 mese fa
Rispondi a  Ilke Cochrane

Coraggio, fratello...... stupefacente!
Grazie per aver condiviso questo inno!
"... confida in Dio, confida in Dio,
confidare in Dio e fare il bene".

Thimas@
Membro
Thimas@
1 mese fa

Mi chiedo se i nostri politici potrebbero imparare a dire sì o no? Invece di "quello che direi è blah blah" 😆

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
1 mese fa
Rispondi a  Thimas@

Tengono comunque le dita incrociate dietro la schiena... 😂

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 mese fa
Rispondi a  Patricia O'Brien

Sì Patricia e questo sta portando a una perdita di fiducia nelle nostre istituzioni pubbliche. La cosa più preoccupante è che Il povero Rishi ha ereditato il turbine.....

Armanda Andre
Membro
Armanda Andre
1 mese fa
Rispondi a  Patricia O'Brien

Ben detto

Paul Burrell
Membro
Paul Burrell
1 mese fa

Questo ha posto dei problemi ad alcuni credenti che hanno prestato servizio come giurati o che sono apparsi come testimoni in tribunale. Personalmente, durante il servizio in una giuria, ho scelto di "affermare" che dirò la verità piuttosto che giurare sulla Bibbia, ma mi rendo conto che altri potrebbero seguire una linea diversa!

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
1 mese fa

Mi piace molto la scultura e il messaggio del Vangelo di oggi. Se si è riconosciuti come una persona di verità e integrità, non c'è bisogno di giurare su nulla. Mi fa rabbrividire quando le persone dicono: "Giuro sulla vita di mia madre" o, peggio, dei loro figli... Perché mai pensare di dirlo?

Susan Cuthbert
Membro
Susan Cuthbert
1 mese fa

È un messaggio bellissimo!

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
1 mese fa

È l'eterno dilemma da quando, con la grande disobbedienza, ci siamo allontanati da Dio. Il grande sì dell'umanità al ripristino di questa giusta relazione è stato trovato nel "Sì" di una giovane donna di Galilea e nel sacrificio del suo figlio divino sulla croce.
Abbiamo ancora difficoltà a sottometterci a ciò che sappiamo che Dio ci chiede, ma ogni giorno possiamo pregare per quella grazia immensa che ci aiuta a dirlo forte e chiaro all'altro, a noi stessi e a Dio.

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 mese fa

Mi viene in mente Vicky Pollard e il suo "sì, ma, no, ma, sì lol!
Siamo a Norwich e ieri siamo andati alla cattedrale cattolica per vedere se poteva andare bene per il matrimonio di nostro figlio. È enorme e piuttosto buia. Vedremo.
Buon fine settimana a tutti 😀

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
1 mese fa
Rispondi a  Chazbo M

Godetevi Norfolk - farete un salto a Walsingham durante il vostro viaggio?

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 mese fa

Sono stato qualche volta al prosciutto che cammina SFG. Questa settimana dovrò pregare che mio figlio onori la cattedrale con la sua presenza. Qualunque cosa in più sarebbe esagerata 🤔

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 mese fa
Rispondi a  Chazbo M

Walsingham

Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien
1 mese fa
Rispondi a  Chazbo M

Ci chiedevamo dove fossi... saluti C.

Monica Doyle
Membro
Monica Doyle
1 mese fa

Difficile questa mattina! Ascoltare il tuo cuore... Sì... No... Nessun accenno al forse! Godetevi la giornata🌻

spazio per la grazia
Membro
spazio per la grazia
1 mese fa
Rispondi a  Monica Doyle

Forse l'opzione umana, sì quella divina, no- beh quella la lasciamo lì!

Giorgio K
Membro
Giorgio K
1 mese fa

Cosa pensate che implichi un onesto "non lo so"?

Giorgio K
Membro
Giorgio K
1 mese fa
Rispondi a  Giorgio K

Questa è una delle mie preghiere preferite di Thomas Merton....

"Mio Signore Dio, non ho idea di dove sto andando. Non vedo la strada davanti a me. Non posso sapere con certezza dove finirà. Non conosco nemmeno me stesso, e il fatto che io pensi di seguire la Sua volontà non significa che lo stia facendo davvero. Ma credo che il desiderio di compiacerti sia effettivamente tale. E spero di avere questo desiderio in tutto ciò che faccio. Spero di non fare mai nulla al di fuori di questo desiderio. E so che, se lo faccio, Tu mi guiderai per la strada giusta, anche se io non ne so nulla. Perciò mi fiderò sempre di Te, anche se mi sembrerà di essere perso e nell'ombra della morte. Non avrò paura, perché Tu sei sempre con me e non mi lascerai mai da solo ad affrontare i miei pericoli".

Chazbo M
Membro
Chazbo M
1 mese fa
Rispondi a  Giorgio K

Non avevo mai sentito questa preghiera. È bellissima.

Jackie
Membro
Jackie
1 mese fa

La mia volontà è sì, ma la mia mobilità è spesso no.

Letture correlate a Matteo 5:33-37

14 giugno 2024

Matteo 5:27-32

Se il vostro occhio destro vi fa peccare, lacrimare...

8 giugno 2020

Matteo 5:1-12

Benedetti siano...

13 ottobre 2023

Matteo 5:1-12a

Sant'Edoardo il Confessore

6 marzo 2020

Matteo 5:20-26

Chiunque sia in collera con suo fratello risponderà...

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 70.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la nostra riflessione sull'arte.

Skip to content