Capo di Cristo,
Dipinto da Rembrandt Harmensz. van Rijn (1606-1669),
Dipinto 1648-1656
Olio su pannello di quercia,
© Museo d'arte di Filadelfia

Capo di Cristo,
Dipinto da Rembrandt Harmensz. van Rijn (1606-1669),
Dipinto 1648-1656
Olio su pannello di quercia,
© Museo d'arte di Filadelfia

Vangelo del 18 giugno 2022

Per questo vi dico di non preoccuparvi della vostra vita

Matteo 6:24-34

Gesù disse ai suoi discepoli: 'Nessuno può essere schiavo di due padroni: o odierà il primo e amerà il secondo, o tratterà il primo con rispetto e il secondo con disprezzo. Non si può essere schiavi sia di Dio che del denaro.

'Per questo vi dico di non preoccuparvi della vostra vita e di ciò che dovete mangiare, né del vostro corpo e di come lo dovete vestire. Sicuramente la vita è più importante del cibo, e il corpo più del vestito! Guardate gli uccelli del cielo. Non seminano, non mietono e non raccolgono nei granai; eppure il vostro Padre celeste li nutre. Non valete forse molto più di loro? E qualcuno di voi, per quanto si impegni, può aggiungere una sola ora alla sua vita? E perché preoccuparsi dei vestiti? Pensate ai fiori che crescono nei campi; non devono mai lavorare o filare; eppure vi assicuro che nemmeno Salomone, con tutta la sua regalia, era vestito come uno di questi. Se Dio veste così l'erba del campo che oggi c'è e domani viene gettata nella fornace, non si prenderà forse cura di voi, uomini di poca fede? Quindi non preoccupatevi, non dite: "Cosa mangeremo? Che cosa avremo da bere? Come ci vestiremo?". Sono i pagani che si preoccupano di tutte queste cose. Il vostro Padre celeste sa che avete bisogno di tutte queste cose. Concentrate i vostri cuori sul suo regno e sulla sua giustizia, e anche tutte le altre cose vi saranno date. Non preoccupatevi quindi del domani: il domani si prenderà cura di sé. Ogni giorno ha già abbastanza problemi per sé".

Riflessione sulla pittura

Nella lettura del Vangelo di oggi Gesù ci dice di non preoccuparci troppo del cibo che mangiamo, dei vestiti o del nostro corpo. Certo, questi sono importanti, ma quello che Gesù ci chiede è di avere un senso della misura per quanto riguarda le nostre ansie. Siamo invitati a preoccuparci di più di ciò che è più importante e di meno di ciò che è meno importante. Preoccuparsi troppo di cose piccole e poco importanti distoglie la mente e il cuore da ciò che è veramente essenziale nella nostra vita.

La nostra preoccupazione principale deve essere quella di cercare e fare la volontà di Dio per contribuire a costruire il Regno di Dio qui sulla terra. Gesù è la fonte a cui guardare per vedere come dobbiamo fare la volontà di Dio.

La preoccupazione fa parte della nostra vita. Ci preoccupiamo di tutto. Ci preoccupiamo per i nostri figli, per i nostri genitori anziani, per la nostra carriera, per le nostre finanze, per la nostra salute, ecc... Tutti ci preoccupiamo. Ma ci viene chiesto di metterla in prospettiva. Anche Gesù nella sua umanità deve essersi preoccupato, per i suoi discepoli, per la sua missione, per affrontare la sua Passione, ecc...

Il nostro dipinto di Rembrandt trasmette questo senso di preoccupazione e di pensosità che Gesù potrebbe aver avuto. Rembrandt utilizzò come modelli i suoi vicini del quartiere ebraico di Amsterdam, e così vediamo qui un ritratto molto intimo e reale di Cristo nella sua piena umanità.

Condividi questa lettura del Vangelo

Vi è piaciuta questa lettura del Vangelo e questa riflessione artistica?

Partecipa alla discussione su quest'opera d'arte e sulla lettura del Vangelo

Obiettivo del donatore
Stabilite come obiettivo il numero totale di donatori.
1 Commento
Si desidera visualizzare un messaggio personalizzato quando l'obiettivo viene chiuso?
Grazie a tutti i nostri donatori, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di raccolta fondi.
Patricia O'Brien
Membro
Patricia O'Brien(@marispiro)
5 mesi fa

Oh, mio Dio! Se mai c'è stato un Vangelo adatto per oggi è proprio questo! Costantemente al telegiornale, tutti sono così preoccupati per l'aumento del costo di tutto e per l'inflazione galoppante... Nostro Signore ci ricorda ciò che è veramente importante e soprattutto, come persone di fede, di non preoccuparci. Se vivessimo in Ucraina, ci sarebbe ben altro da preoccuparsi che il costo della benzina.

Letture correlate a Matteo 6:24-34

26 febbraio 2020

Matteo 6:1-6,16-18

Mercoledì delle ceneri: ricordati che sei polvere

8 marzo 2022

Matteo 6:7-15

Nelle vostre preghiere non farfugliate come fanno i pagani

17 febbraio 2021

Matteo 6:1-6,16-18

Il mercoledì delle ceneri attraverso l'arte - Video

17 giugno 2022

Matteo 6:19-23

Perché dove c'è il tuo tesoro, lì ci sarà la tua salute...

Unisciti alla nostra comunità

Oltre a ricevere la nostra lettura quotidiana del Vangelo e la riflessione sull'arte, l'iscrizione gratuita ti permette di: 

La missione di Christian Art è quella di offrire una lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un'opera d'arte correlata e a una breve riflessione. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a crescere più vicino a Dio attraverso il magnifico abbinamento dell'arte e della fede cristiana.

CONNETTITI CON NOI

Unisciti alle oltre 40.000 persone che ricevono ogni giorno la nostra lettura del Vangelo e la riflessione artistica